A come Apicella

Mariano Apicella, intervistato dal settimanale Oggi, rivela: «Avevo chiesto di andare come ospite fra il pubblico allo show di Fiorello, Il più grande spettacolo dopo il weekend. Gli autori hanno detto: no. Ma non un no normale. Un no pieno di “o” e di punti esclamativi. Insomma, un noooooo!!!!!!. Facendo una faccia fra lo stupore e l’orrore. Come fossi un appestato. Questo rifiuto così veemente non me lo so spiegare».

Come non riesce a spiegarselo? Apicella, ci rifletta su un momento, da bravo.

Quello che uno come lei non avrebbe dovuto sapere spiegarsi era stato il suo successo prima e le apparizioni in televisione.

 

A come autoproroga

Tra cavilli e contro cavilli il rettore dell’Università Disastrata di Messina sì è autoprorogato per la seconda volta il mandato, partecipando pure alla votazione della delibera.

Bene, bravo, bis.

 

B come Babbo Natale

A Roma è stato arrestato Babbo Natale per aver rubato un candelabro di ottone dorato in una chiesa del centro.

Stiamo perdendo tutte le nostre certezze, speriamo di non scoprire domani che la Befana si fa le pere.

 

C come conversione e pure conversazione

In fatto di intercettazioni telefoniche, il “segreto di giustizia” non può prevalere sul diritto d’informazione, afferma Niccolò Ghedini. O meglio, lo afferma l’avvocato Niccolò Ghedini, perché l’onorevole Niccolò Ghedini sostiene l’esatto contrario, e da anni preme perché le intercettazioni siano sottoposte a una legge molto restrittiva, con pene severe per i giornalisti che le pubblicano. Ma in questo caso, il processo per la pubblicazione della conversazione Fassino-Consorte, la liceità della pubblicazione conviene a Silviuccio suo, che rischia per la diffusione di una conversazione privata l’incriminazione.

 

C come corruzione

Quattordici anni di reclusione per aver tentato di vendere il seggio del senatore democratico Barack Obama quando questi fu eletto presidente statunitense nel 2008. Questa la condanna inflitta all’ex governatore dell’IllinoisRod Blagojevich, 54 anni, democratico, che aveva dovuto lasciare il suo incarico allo scoppiare dello scandalo.

Badate bene “tentato”.

Pensate ai nostri politici che se la sfangano per molto peggio.

Sicuramente penseranno che non è una condanna da paese civile, come direbbe Cetto La Qualunque.

 

C come credibilità

Sulle frequenze TV in regalo, che invece potrebbero fruttare 4 miliardi, si gioca la credibilità del nuovo governo.

 

D come deforestazione

Ogni minuto vengono distrutti 10 ettari di foreste nel mondo.

La maggior parte ai tropici.

È il progresso, bellezza!

 

F come Ferrovie

Cancellato anche il glorioso Treno del Sole, come tutti gli altri treni diretti tra la Sicilia e in Nord Italia.

Oggi Piero Ciampi non potrebbe più scrivere Lungo treno del sud e Sergio Endrigo non potrebbe rispondergli che Il treno che viene da sud non porta soltanto Marie…

La Sicilia è sempre di più un’isola.

 

M come medicina

La manovra di Monti non è la migliore medicina per l’Italia.

Ma al momento non abbiamo altri dottori, né altre medicine.

 

M come moglie

Verona. “A casa comando io”, e rinchiudeva il marito in cantina senza cibo.

E poi lo picchiava mandandolo all’ospedale. 47 anni lui, 44 lei. E inoltre la «dolce metà» lo costringeva anche a guardarla fare sesso con altri.

Mi vengono i brividi…

 

M come Molise

C’era una volta un signore che si chiamava Luciano Iacobitti e come lavoro faceva il segretario generale del Consiglio regionale del Molise. Il Molise è piccolo, ma molto, molto indebitato. Il signor Iacobitti considerava suo dovere segnalare tutte le spese non regolari o esagerate della regione. Secondo lui si spendeva troppo.

Lo hanno ascoltato. Nel luglio dell’anno scorso la giunta regionale ha approvato una legge “ai fini del contenimento della spesa”.

La legge diceva che era revocato l’incarico di segretario generale del Consiglio.

Da allora in Molise le cose vanno molto meglio e dopo solo quattro mesi l’incarico è stato ripristinato e affidato alla moglie del vicesindaco di Campobasso (del Pdl come il Governatore del Molise).

 

N come nomi

Adolfo Hitler è stato condannato a Firenze per aver guidato ubriaco.

In realtà il suo nome completo è Apaza Quispe Adolfo Hitler.

Dopo di lui hanno processato Victor Hugo, anzi per la precisione Campos Lugana Victor Hugo.

Non si sa se i due si sono salutati incrociandosi.

 

N come nostalgia

Avete notato che sono sparite le fontanelle nelle strade?

 

O come omonimia o quasi

Si chiama Venanzio Cretarola ed è l’amministratore unico di Teramo Lavoro, la società in house di proprietà della Provincia di Teramo, per gestire e ricollocare un gran numero di precari. Un giorno, circa un anno fa, decide di avere bisogno di un segretario, un segretario bravo, un tipo da 4000 euro al mese.

E chi assume? Assume Venanzio Cretola, che risiede al suo stesso indirizzo ed è nato lo stesso suo giorno.

Quando si dice i casi della vita…

 

P come Padania

Bossi insiste sull’indipendenza di Paperopoli… no, scusate, della Padania, ma deve essere consensuale, bontà sua.

E i voti dove li piglia?

E poi fare disegnare quella carta assurda con Padania, Svizzera e Baviera assieme proprio al Trota…

 

P come preoccupati

“L’Italia ce la farà, non ho mai avuto dubbi – ha dichiarato il leader del Pdl Berlusconi – perché se sommiamo il nostro debito pubblico alla finanza privata restiamo il secondo paese più solido d’Europa, secondo solo alla Germania, prima di Svezia, Francia e Gran Bretagna. Pertanto, non dobbiamo essere preoccupati”.

Che non sia preoccupato lui per il pane quotidiano e anche lo champagne quotidiano possiamo capirlo.

Ma noi poveracci siamo masochisti e godiamo a preoccuparci.

 

P come preveggenza

L’avevo detto che la caduta di Berlusconi e del suo governo avrebbe messo in crisi noi scrittori satirici.

Per favore ridateci almeno Brunetta, vi prego.

 

S come Saponara

A Saponara oltre i tre morti 70 milioni di danni e 650 sfollati, che sono una enormità per un comune piccolo.

Cerchiamo di non dimenticarli e noi e speriamo sopratutto che non li dimentichi lo Stato.

 

S come sei meno meno

Non si può proprio dire che la manovra di Monti ci abbia entusiasmato.

 

V come Vaticano

Che sarebbe sacrosanto che anche il Vaticano pagasse l’Ici, noi lo diciamo da tanto.

Ma la cosa pazzesca è che ora lo dice pure l’onorevole Verdini del Pdl.

Noi e l’onorevole Verdini con la stessa idea…

Non c’è più religione!

 


Si ringrazia per l’editing Benedetta Volontè.

 

Latest posts by Giovanni Merenda (see all)

One thought on “Alfabeto minimo n. 16

Rispondi a Maria Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.