Un uomo solo era… o meglio… è il titolo di un racconto scritto da Devid.  Non so se ve ne ricordate, ma su queste pagine sono già stati pubblicati due episodi (per chi malauguratamente se li fosse persi li può trovare nei link di seguito: Ep. 1Ep. 2 ). Disgraziatamente nonostante le mie approfondite ricerche nella memoria del portatile, lasciatomi in custodia dal nostro amico comune, non sono riuscito a trovare la continuazione.

Mi spiace molto lasciare le cose a metà, anche perché so che molti vorrebbero sapere come continua la storia, per questo ho cercato di contattare Devid nella speranza che questi mi dicesse dove trovare il materiale mancante. Purtroppo il disgraziato non ha mai risposto alle mie chiamate! 

Finalmente la settimana scorsa sento il telefono squillare: ‘numero anonimo’.

La voce sembrava provenire da molto distante ma ho riconosciuto subito il tono aggraziato di Devid. Una chiamata breve e turbolenta, durante la quale mi ha detto che stava bene e che si trovava lontano, mi pare di aver udito New York ma non ne sono certo la linea era appunto molto disturbata.

Ho colto l’occasione per chiedergli informazioni su ‘Un uomo solo’.

«Ti senti un uomo solo? Senza di me? Oh caro dai non fare così… io ti sono vicino con il cuore, anche se altrove con il corpo…» mi ha risposto compiaciuto.

Con tatto ho cercato di fargli capire che certamente mi mancava (un po’), ma che mi stavo riferendo al suo racconto.

Quando finalmente ha capito, mi ha detto con una punta di delusione «Ah quello… sì, sì… una schifezza…»

«Ma no, io lo trovo molto interessante… e piace anche ai lettori di LM!» gli ho detto con fermezza.

«Dai, sul serio? Che bello! Grazie, sei un tesoro! Peccato che sia incompiuto allora!»

Non potevo crederci! Incompiuto? Quindi non c’è una continuazione e non sapremo mai come andrà a finire?!

Devid con il suo tono allegro e spensierato ha cercato di consolarmi: «Dai non ti crucciare così, finiscilo tu sono certo che…»

E poi solo una serie di «grrr… frcl… cn… iggr… lett… grr… o… grrrii»

«Devid che dici? Non capisco, non ti sento…»

«Carrr son… grr… in…. metrrr… grrr… ti richiamrrr… bacio… rrrr…»

Da allora sono passate 2 settimane, nessuna chiamata ma solo un sms per chiedermi se potevo fargli una ricarica. Dunque dovrei continuare io il racconto? No non se ne parla nemmeno, non me la sento!

Dopo tutto non voglio nemmeno lasciare i miei lettori così a mezz’aria… come sciogliere il nodo?

Tra una riflessione e l’altra infine mi si è accesa in testa la famosa lampadina e ho partorito una fantastica idea per risolvere la questione, una soluzione che spero apprezzerete pure voi! Anzi a dire il vero sarete proprio voi lettori i principali protagonisti!

Come?

È presto detto; ho pensato che sarebbe stato simpatico e intrigante fare continuare a voi la storia! Una sorta di gara tra i lettori per determinare la migliore continuazione.

Ecco che cosa vi propongo:

–  se ancora non lo avete fatto, leggete i primi 3 episodi di ‘Un uomo solo’ (link  12 )

–  iscrivetevi al gruppo di Facebook ‘Un uomo solo story’

– ‘studiatevi’ il breve regolamento

– scrivete la vostra continuazione della narrazione direttamente in bacheca!

Semplice no?

Avrete a disposizione 3000 caratteri (spazi inclusi) per decidere come continua il 3° episodio, da pubblicare nella bacheca dedicata entro venerdì alle ore 22.00.

Tra il lunedì e il martedì successivo verrà decretato qual è il racconto più adatto (e migliore) e immediatamente dopo partirà la successiva gara per il 4° episodio e così via fino a che, a insindacabile giudizio dell’autore, si sarà giunti all’ultimo episodio.

I vari racconti pubblicati dai lettori verranno valutati dall’autore stesso eventualmente coadiuvato da altri responsabili di LM.

Che cosa si vince?

Oh ma come siete veniali! Sempre a pensare a un guadagno materiale! Non è sufficiente la consapevolezza di aver contribuito a realizzare un potenziale futuro capolavoro della narrativa italiana? Certamente se mai questo dovesse avvenire, tutti verrebbero giustamente ricompensati! Intanto i racconti vincenti verranno pubblicati su LM… che non è poco!

E poi chi può mai sapere??

Dunque mettetevi sotto, attendo le vostre opere!


Si ringrazia per la revisione del testo Desiree Bravi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.