Scrivere sceneggiature per il cinema e la TV

In redazione ci è arrivato un libro interessante e ben scritto. Una rarità, di solito sono illeggibili e improponibili…

L’ho fatto mio e portato a casa come lettura serale insieme a “Bartleby lo scrivano” di cui, quanto prima, mi sono ripromesso di scriverne una recensione.

Questa invece è dedicata a “Scrivere sceneggiature per il cinema e la TV” di Francesco Spagnuolo edito da DELOSBOOKS.

Di primo acchito confesso di aver storto il naso, ho pensato al solito libro di “trucchi” proposti da qualcuno che di sceneggiatura e cinema ne sa quanto io di fisica nucleare. Invece non è così. L’autore ha avuto la brillante idea d’intervistare dei veri e propri addetti ai lavori, gente del mestiere, con esperienza maturata in anni e anni di lavoro.

Faccio qualche nome giusto per citarne qualcuno: Giorgio Arlorio, considerato tra i più importanti sceneggiatori viventi italiani, ha lavorato alla realizzazione di capolavori del cinema quali Crimen (1961), La patata bollente (1979), Arabella (1967), ma anche per la televisione: Candid Camera (Nanni Loi) e Chi l’ha visto? Giusto per dare qualche titolo.

Sempre tra gli intervistati troviamo Francesco Bruni (commedia), Sergio Altieri (cinema d’azione), Marcus Hinchey (Hollywood), ma i personaggi sono davvero tanti.

A mio avviso ciò che rende interessante questo libro è proprio la scelta di fare le giuste domande a coloro che, essendo dentro il mondo del cinema e della TV, possono davvero fornire risposte concrete e utili a chi voglia avvicinarsi al mondo della scrittura per immagini.

Per questo motivo, il libro è adatto principalmente a chi voglia intraprendere il lavoro di sceneggiatore per il cinema o per la TV.

Leggendo le interviste si apprendono trucchi e interessanti spunti di riflessione, si sfatano miti e si approfondiscono concetti ignorati o sottovalutati. Chi si trova nella condizione di voler muovere i primi passi e capire come proporsi ai produttori di cinema e TV, di sicuro non può non prendere in considerazione l’acquisto di questo libro.

“Scrivere sceneggiature per il cinema e la TV” non è solo interviste, e già questo basterebbe. Alla fine del libro ci sono una serie d’interessanti appendici in cui è possibile avere consigli e dritte su sindacati e associazioni di sceneggiatori, sulle scuole e i master di sceneggiatura, su siti consigliati, software per l’impaginazione e molto altro.

Lo stile diretto, le domande chiare e le risposte prive di fronzoli, rendono questo libro un ottimo modo d’iniziare ad avvicinarsi al mondo della sceneggiatura. È un po’ come sedersi a tavolino con il famoso amico sceneggiatore che, tra un sorso di birra e una patatina fritta, ti racconta come fare anche tu il suo mestiere.

 

Scrivere sceneggiature per il cinema e la TV
di Francesco Spagnuolo
Delos Books
ISBN: 9788865300510
14,50 euro

Massimo Petrucci
Seguimi

Massimo Petrucci

Per lavoro mi occupo di Web Marketing, ma per passione scrivo racconti, romanzi e rappresentazioni teatrali. Gioco a basket... beh dovrei dire che "mi fanno giocare a basket" i miei cari amici del weekend. Ho creato community di appassionati di cucina e... di diete! Sì, in me vivono demoni e angeli, per tutto il resto c'è il mio blog www.massimopetrucci.it 🙂
Massimo Petrucci
Seguimi

Latest posts by Massimo Petrucci (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.