Ci sono legami artistici che non dovrebbero interrompersi mai e che, guardandoli in retrospettiva, ci si rende conto di quanto intensi essi siano stati. Questo è il caso di John Williams, da sempre (diremo così per semplificazione) compositore delle colonne sonore dei film di Steven Spielberg. Un sodalizio che ha avuto inizio con Sugarland Express nel 1974 (primo film di Spielberg prodotto direttamente per il grande schermo) e che continua tutt’oggi con la preparazione dell’ultimo film, Lincoln, la cui uscita è prevista per il 2011.

John Williams nella sua lunga carriera non si è occupato soltanto di comporre musiche per film e, forse, non tutti sanno che le musiche ascoltate in alcune cerimonie dei Giochi olimpici sono state create dal celeberrimo compositore che, nelle sue corde o meglio nei suoi tasti, ha tutto l’estro necessario per trasmettere l’enfasi e la giusta carica alle gesta degli eroi dello sport, come a quelli del cinema.

L’opera di Williams è vastissima e le composizioni sconfinate. Scorrendone la lista, ci si rende conto che la musica deve necessariamente essere stata per questo artista una fonte e ragione di vita: si va da L’avventura del Poisedon, a L’inferno di cristallo per i film del filone cosiddetto catastrofico; da Lo squalo a Jurassic Park per quelli del genere avventura con suspense; dalla saga di Guerre stellari a La guerra dei mondi per la fantascienza, passando per Superman, E.T., L’impero del sole, Schindler’s List (forse la composizione più importante), Amistad, Harry Potter, Indiana Jones e tante, ma veramente tante altre musiche ancora.

Ciononostante, colpisce non tanto il numero delle opere composte, ma la qualità di musiche che sono rimaste impresse nella memoria degli spettatori dei film, tanto quanto le relative immagini, anche perché John Williams ha sempre composto per produzioni di grande successo.

La collaborazione con Spielberg, poi, è diventata talmente stretta che spesso l’estro dell’uno è confluito in quello dell’altro, al punto tale che la musica non si possa dire più asservita alle immagini, ma piuttosto sorella e compagna per la gioia degli occhi e della mente.

John Williams ci ha regalato emozioni, facendoci pedalare in volo verso le terre dei sogni, portandoci tra mondi perduti, tempi lontani, epoche future, stermini crudeli, avventure e tragedie, allegrie e complotti tra spie. Per chi ama il cinema, John Williams è un musicista il cui genio non ha nulla da invidiare ai grandi compositori dell’Ottocento.

Magari, tra cento anni l’uomo vivrà su Marte o in una galassia lontana, ma la musica di John Williams si ascolterà ancora.

 

 

 

 

Scopri i film che hai amato:

watch?v=EjMNNpIksaI

watch?v=WWIdO9DidqU

 

watch?v=ZvCI-gNK_y4

watch?v=VbfZWVSF180

watch?v=GbUeK1PP7-s

watch?v=gaLDyrun_Cc

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tinos Andronicus

non annotare qui la password perché la rendi visibile anche ai visitatori.
Massimo P.
(Cancella questo messaggio quando lo hai letto)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.