Lettere del 24 giugno 2010

 

Dolcezza,

ma come, vengo a sapere dai giornali di questa tua frequentazione con Ramon?

Ci nascondi delle cose? Cos’è, sei stufa del tuo ménage con noi?

Va bene che ci vediamo poco, e a rotazione, ma tu stessa hai sempre detto che va bene, anzi benissimo così, sennò ti manca l’aria… E va anche bene che tu dedichi le tue attenzioni a un altro, ma insomma dobbiamo credere che ti interessa davvero Ramon, non ti pare di esagerare un po’?

Il ragazzo sta messo proprio male (fuma o mangia cose strane?), noi non siamo stinchi di santo o uomini modello, però ci sentiamo un tantino deprezzati dal confronto…

Ne abbiamo discusso tra noi; è chiaro che tu hai la tua libertà, che bisogna variare, ma tentare di portare un gay dall’altra sponda è quasi sempre una vittoria di Pirro, anche se nessuno mette in discussione le tue armi seduttive.

Chérie, la verità è che noi siamo gelosi, anzi gelosissimi di te, ed è logico pensare che Ramon abbia mentito, tuttavia non si può negare che si tratta di un bel ragazzo (almeno quello) e capiremmo se tu ne fossi attratta anche solo per una questione di sesso.

Non lasciarci nel dubbio, aprici il tuo cuore.

tuo devoto Philippe (anche a nome di Bobby e Ralph)


Risposta di DdP

Miei adorati, sono allibita…

Anche voi avete dunque mangiato o fumato cose strane?

Vi siete bevuti il cervello?

Come potete anche solo lontanamente ipotizzare che io possa essere attratta da quel losco individuo che sta in piedi per grazia ricevuta, e solo perché Er Pidocchio ancora non lo ha gonfiato di mazzate…

Non vado oltre, è chiaro che lui ha mentito per cambiare le carte in tavola.

È lapalissiano che lui è gay ma vuol far credere diversamente, e anche se fosse non sono io il centro delle sue attenzioni, bensì a quanto pare una misteriosa donzella sposata. Quindi è quel cornuto del di lei marito che deve semmai preoccuparsi.

Potete stare più che tranquilli, ove mai dovesse accadermi la disgrazia di essere interessata a quel maiale girovago, giuro, e stavolta mantengo, che mi faccio suora.

Di clausura!

 

Comunicazione x Ramon, ovviamente

Brutto figlio di pu….., maiale migratore dei miei stivali!

Come ti permetti di inventare queste balle colossali?!

Mettere in dubbio la mia, cioè l’unica, versione dei fatti!

Come minimo dovrei castrarti, ma siccome sono una signora, il lavoro sporco lo lascerò fare agli altri… c’è una sequela di maschioni che ce l’hanno con te, a partire da Er Pidocchio per finire a Devid, e tralasciamo il dettaglio del marito della misteriosa donzella che ti volevi fare nella sauna.

Diciamo le cose come stanno, caro il mio moretto: sei in un mare di guai, e non ti aspettare che ti lanci un salvagente!

Carogna!

 

Risposta di Ramon

Cara carissima Dama,

quanto sono dispiaciuto di vedere che tu, invece di accettare e prenderti le tue responsabilità cerchi di trovare scuse e di arrampicarti sugli specchi. Da te mi sarei aspettato ben altro, molto altro.

Soprattutto, ma perché parli così bene ai tuoi tre amanti? Dopo tutte le carognate che mi hai raccontato su di loro! E che con Philippe ti tocca farlo al buio perché almeno così dura fin quando ti sfiora, che sennò altro che guerriero della luce, che Bobby ti è toccato portarlo da un veterinario a farlo sverminare e spulciare che era pieno di piattole, che Ralph per fortuna che c’ha le mani che altrimenti con l’altro affare nemmanco come filo interdentale, dai.

E dopo tutto questo, tu te la prendi con me? Ma amore! Che poi l’ho chiarito bene io che non è successo nulla! Certo, lo so che ho avuto una certa reazione (“Ramon, ma perché hai messo la mazza da baseball tra noi due?”) però te l’ho detto, son fatto di carne pure io.

Lo sanno i P, B e R il vero motivo per cui tu tieni le loro foto bene in vista in bagno? Lo sanno che è l’unica cura che hai contro la stitichezza, che a te l’Activia non ti smuove nemmeno la lingua? Lo sanno loro questo?

Comunque, devo dire che funziona eh… anche a me l’altra sera ha aiutato non poco.

E poi che coraggio: mandarmi contro er pidocchio e devid (li scrivo entrambi con la minuscola, a ragion veduta). Il primo è ancora in trattamento dal mio amico, quello che ha inventato il sistema di allungamento penico via riduzione del collo, il secondo a meno che non gli metti la canzoncina di Forza Italia non sa nemmeno da che parte si alza il sole.

 

Quanto al terzo… mia cara, il terzo dovresti conoscerlo bene, e dovrei averne più paura io o te?

 

————

Comunicazione di servizio

Interrompiamo momentaneamente il servizio di Posta a causa di un improvviso subbuglio determinatosi in redazione, essendo stata recapitata una raccomandata con materiale scottante.

Anzi, very, very hot.

 

httpv://www.youtube.com/watch?v=mQ_b759QUfA&feature=related

 

Ci scusiamo del disagio e riprendiamo le trasmissioni

 

Agli esperti del cu

Per favore Ramon falla finita!

Altro che dito… la mia ‘patagonia’ l’hai conosciuta bene, ricordo ancora i tuoi gemiti di piacere quel giorno in sauna…

Ma lasciamo perdere, tu non fai altro che negare, confondere le acque, sviare… (anche se poi casualmente si scopre che è vero) tu insieme a quell’infida madamigella faccia da poker! Vergognatevi!

Ebbene sì vi ho scoperto! Con chi credevate di avere a che fare? Innamorato sì, rinco ancora no!

Eravate convinti di passarla liscia tu e quella gatta morta vero??

A dire il vero l’altra sera non mi pareva poi così morta quella… ma una gatta in calore!

E non provate a negare perché ho le prove provate!

Una spiegazione sull’accaduto ritengo sia necessaria, dato che numerosi amati lettori (molti mi scrivono lettere di ammirazione, apprezzamento e solidarietà) si sono appassionati alla mia storia con quell’uomo indegno che risponde al nome di Ramon –  e che nonostante tutto non posso smettere d’amare – in cui si è insinuata sordidamente quella donnaccia, sì sì proprio lei la DdP!

Ora vi spiego l’accaduto, così che i due vili esseri non possano negare davanti all’evidenza dei fatti!

Ebbene l’altra sera mi sono appostato nei pressi del portone della redazione in attesa che uscisse il mio amato Ramon, volevo parlargli con il cuore in mano e l’altra mano in altro luogo…
Ma cosa ti vedo? Quel mascalzone esce insieme alla donnaccia, la DdP. I due scherzavano e parlavano allegramente. Era chiaro che la DdP stava affilando le sue armi da seduttrice e quello sciocco di Ramon ci era cascato in pieno o forse ci stava volentieri… non so.

A un certo punto i due  salgono sulla macchina del mio amato bronzo e si dirigono a casa della madamigella, al quartiere Coppedè.
I due piccioncini (o forse è più corretto dire il ‘piccone’ e la ‘picconatrice’) si fermano davanti a un palazzo signorile e entrano in casa di quella strega.

Non crediate che mi sia dato per vinto. Se due entrano nella stessa casa non significa nulla, avevo bisogno di prove schiaccianti per sputtanare quei due!

La poco di buono (potendoselo permettere chissà attraverso quale secondo lavoro…) ha un giardino pensile con molte piante, facilmente accessibile benché dotato di protezioni metalliche.

Ho aspettato un congruo tempo, poi mi sono inerpicato lungo la grondaia e con un salto da vero sportivo mi sono catapultato nel giardino pensile.

Fatti due passi ho iniziato a sentire un suono, una specie di gemito gutturale, subito il mio pensiero è volato a Ramon in quel fatidico giorno presso la sauna e al suo incessante ansimare.

Potete immaginare il  mio stupore e terrore quando ho scoperto che non si trattava di lui bensì del temibile Léon, quella sottospecie di mostruoso gattaccio (un misto fra gatto-tigre-leone) della DdP! Per fortuna, in apparenza, dormiva profondamente.

Cautamente mi sono avvicinato alla finestra aperta del bagno e ho intravisto uno spettacolo interessante… subito ho preso il mio cellulare e ho scattato una foto (che allego)… lascio a voi il giudizio!

Si tratta senza ombra di dubbio della DdP, onde per cui la misteriosa donna-vecchietto con cui il mio dolce Ramon ha l’abitudine di sollazzarsi non è altri che quella spregevole madamigella impomatata!

Purtroppo l’inquadratura e la qualità dell’immagine non è delle migliori perché sul più bello sono stato costretto a una repentina ritirata… ma converrete con me che non può essere altrimenti, Ramon e la DdP stanno vivendo insieme una sordida tresca!

E ora provate a negare se avete il coraggio!

Bene vi devo salutare, fra poco viene il mio dottore preferito a medicare l’ampia ferita sul fondoschiena – caspita dovrò rimandare le uscite al mare, non posso mostrarmi così in pubblico – causata dalla cortese zampata del ‘dolce’ Léon, quella bestiaccia!

Devid per sempre

 

Risposta di DdP

Ramon, come vuoi la cassa da morto?

Parla ora, e dopo taci per sempre.

Tu e la Madama della foto.

Scoprirò di chi si tratta, e non la passa liscia neanche lei.

 

Bara matrimoniale? Pago volentieri le esequie.

 

PS

Casa mia, d’ora in poi, la vedi col binocolo.

E neanche più pizza rustica, alla pizza radioattiva non sopravviveresti, pur essendo uno ‘struzzo’.

Ma poi scusa, ce l’hai casa tua, perché preferisci usare la mia, quando sono assente?

Usavi Léon come guardia per i tuoi loschi traffici amorosi?

Fine delle comunicazioni (civili) con Ramon.

 

Buono a nulla, schifoso, fetente, orribile, ripugnante, bugiardo, ipocrita, piscione, arifetente, segaiolo, maledetto!!!!!!

 

Risposta di Ramon

Prima rispondiamo alle signore:

Devid caro, tu confondi le cose. Tu la tua patagonia ce l’hai sì, ma nella scatola cranica: ampia e piatta.

Primo: io ho sempre fatto la parte attiva.

Secondo: cerca di farle meglio le foto, che non si capisce nulla.

 

Dama,

ebbene sì, lo confesso! Ho usato casa tua per degli incontri casuali con una donna, quella effettivamente ritratta nella foto. E Léon, il caro Léon, ha sempre fatto da animale da guardia.

Certo, avrei voluto dirti tutto quello che succedeva, certo avrei voluto renderti partecipe di tutto questo, certo, non avrei mai voluto che tu scoprissi le cose in questo modo, ma PORCA DI QUELLA MISERIA, CHE NE SAPEVO IO CHE TU SOFFRISSI DI TALI AMNESIE? O SI TRATTA DI SDOPPIAMENTO DELLA PERSONALITÀ?

 

Mia cara, ora basta giocare al gatto col topo qui, che anche il caro Ramon ha una dignità da portare avanti (dietro, lasciamo perdere). E questa dignità tu, per nascondere i tuoi segreti, la stai distruggendo, la mia dignità.

Per cui ora, mia cara, deciditi a raccontarla tutta la verità, altrimenti dovrò dire io dove ero veramente io mentre ti scattavano la foto. E a quel punto dovrei anche raccontare chi c’era veramente in camera tua, mentre ti scattavano quella foto.

Sei pronta per tutto questo?

Latest posts by La posta (see all)

5 thoughts on “Dama, Madama e damigella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.