Lettere del 29 luglio 2010

Egregio Esperto dal nome complicato,

rivolgo a lei (cioè per lei intendo uomo) una domanda che da un po’ mi assilla.

Il mio fidanzato spesso conclude l’atto sessuale facendomi la pipì all’interno, non so se rendo l’idea. Può immaginare quanto la cosa sia fastidiosa e mi crei problemi. Lui invece dice che così la nostra intimità è più completa. A prescindere dal fatto che la prima volta ha bagnato il letto e il materasso, e la seconda ho creduto che avesse una vera e propria incontinenza di cui non mi aveva parlato… Ora invece so per certo che non è affatto incontinente, lo fa apposta, come a suggellare la sua proprietà, un po’ come fanno certi animali.

Ultimamente ho cercato di fargli capire che non mi piace questa abitudine, ma lui promette sempre di non farlo più, e invece si ripete.

Lo lascio, oppure gli dico di andare da uno psicologo (o psichiatra?).

Gilda da Rovereto

 

Risposta di Ramon de Gadia Fuente (effettivamente è complicato ma suona bene)

Cara Gilda da Rovereto,

la località dalla quale scrivi mi dà la soluzione al problema di cui parli: il mio caro amico professor Rovereto (che abita a Gilda, nell’alto Comasco).

Il mio carissimo amico è un luminare nel campo di quello che viene scientificamente identificato come “coito urinale”: quella pratica sessuale che consiste nel versare le proprie urine dentro al sesso dell’altro (molto complicata da fare nel caso di rapporto lesbico).

Il professor Rovereto ha condotto esperimenti lunghi e dolorosi, misurando le varie temperature vaginali attraverso termometri elettronici a gradazione quantica; controllato il versamento per via di complicati strumenti di lettura e valvole termodinamiche; accertato la composizione chimica del versato grazie a una serie di collaborazioni con pregiati sommelier mondiali.

Ha poi cercato di scrivere il tutto in un libro da presentare alla comunità scientifica, ma una volta terminato di scriverlo al pc, preso da ardore, ha deciso di possedere la sua compagna proprio sopra la tastiera.

E ora devo confessare un segreto: il professor Rovereto è affetto da “coito urinale”. Alla fine del rapporto il liquido non completamente contenuto dal sesso della compagna ha mandato in coitocircuito tastiera, mouse, monitor e computer, mandando in fumo il lavoro di una vita.

Troppo stanco per riscrivere il tomo, il prof si è ritirato dalla professione e vive come assaggiatore di vini nelle campagne del Tibet.

Una somma dei suoi risultati è stata tuttavia trasmessa oralmente alla DdP, che qui di seguito la esplicita.

Auguri
Ramon de Gadia Fuentes

 

Comunicazione di DdP a Ramon

Come mai ora nel cognome hai aggiunto la –s?

Cos’è un plurale, visto che ti sei fidanzato con la dama bionda? Mettete su famiglia?

Non ti resta che trovare casa, contrarre un mutuo e magari farci pure un figlio, giacché stai…

 

Confessa: non è che ti serve un permesso di soggiorno?

 

Risposta di DdP

Cara Gilda (sei per caso come la mitica? che bomba!)

il caso si presta a diverse soluzioni:

1. mandarlo a digerire

2. mandarlo da uno psicologo o psichiatra

3. spostare l’attività nella vasca o nella doccia

4. trovare l’animale che fa per lui, la sua anima gemella

 

C’era una lettrice che aveva un problema col lavandino.

Chiedi al tuo ragazzo se un tempo amava fare sesso sui lavandini, avissim’a fa’ che è lo stesso, e che ora ha cambiato di poco le preferenze.

 

——-

Gentilissimi esperti del cuore,

il mio gatto è geloso dei miei amanti, o fidanzati.

Non avete idea che mi combina se per caso gli capitano a tiro scarpe maschili o pantaloni. Li fa a brani.

Una volta ho dovuto prestare un paio di jeans al mio compagno, i suoi erano finiti a striscioline, e meno male che era magro, porto una 42.

Da allora non si è più fatto vivo, e anzi, mi ha chiesto pure i danni.

Un’altra volta Micio ha fatto la pipì dentro le scarpe da ginnastica griffate di un secondo boyfriend. Sentivamo una strana puzza, ma pensavo fossero i suoi piedi, invece…

Ma il meglio è stato il vomito di croccantini. La forma era tale da far pensare ad altro… meno male che era poco più che un rigurgito, però il fetore dalle scarpe mica se n’è venuto. Michael le ha dovute ripassare 3 volte in lavatrice con la candeggina.

So che la signora DdP ha un gatto con un bel caratterino, mi pare che si chiami Léon.

A lei succedono di queste cose, o l’unica sfigata sono io?

Vittoria del Micio

 

Risposta di DdP

Vittoria del Micio, ma insomma è uno scherzo o un caso? No, perché sembra fatto apposta…

Veniamo a noi, cioè al gatto geloso.

Tutto ciò è assolutamente normale, me lo ha ripetuto tante volte il veterinario di Léon.

Non hai idea che combina il mio bellissimo norvegese.

Non è un caso che i miei fidanzati vengano poco a casa mia, e mai tutti insieme, ovviamente. Pensa che pacchia sarebbe per Léon…

Quasi tutti i miei amici o ospiti spesso si spogliano da me, lasciando i vestiti in frigo d’estate, se fa caldo, oppure in un armadio chiuso a chiave, il cui accesso è interdetto a Léon.

Oppure vengono vestiti con jeans da buttare, non si sa mai… può capitare infatti (di rado, in verità) che Léon voglia farsi accarezzare e in men che non si dica tira fuori gli artigli e distrugge tessuto e sottostante coscia.

A onor del vero devo ammettere che la farmacia ospitata nel mio bagno è sempre fornitissima di garze e cerotti, nonché disinfettanti di ogni genere.

Una volta uno dei miei fidanzati ha evitato per un pelo i graffi di Léon, ma per sfuggirgli è poi inciampato e si è rotto una gamba. Il gesso in ogni caso non me lo trovo in casa, che si sappia.

 

NB

Uno dei miei fidanzati ha venduto a uno stilista i suoi jeans strappati da Léon e ha fatto una fortuna.

Léon ne ha unghiati in seguito – su richiesta – una ventina, battuti all’asta.

Le rotture sono tutte precise e simmetriche, un’opera d’arte…

 

PS

Ora che ci penso… cara Vittoria, meriti un premio!

Non è per cantar vittoria, ma mi hai fatto venire una folgorazione!

La misteriosa donzella fotografata a casa mia (la ‘presunta amante’ di Ramon, ma se non vedo coi miei occhi non credo…) non è detto che si stesse denudando per Ramon… magari si stava solo spogliando in bagno per via di Léon… cioè può voler dire che conosceva le abitudini di casa mia, dei disastri del mio bel micione… già, oltretutto se lei fosse stata un’estranea Léon non l’avrebbe risparmiata, neanche fatta entrare… ergo, quella donna non è nuova a casa mia, è una che conosce luogo e abitanti… e poi quella sagoma, non lo so, ha un che di familiare…

 

Risposta di Ramon

Cara Vittoria,

purtroppo non posso esserti molto di aiuto: il tanto citato felino della DdP mi ha sempre fatto le fusa. Vorrà forse dire che mi ammira e capisce la mia superiorità morale e intellettuale?

Ai posteri l’ardua sentenza (posteri, non posteriori!)

 

——-

Cari Ramon e DdP,

vi leggo ogni settimana. Ho imparato tante cose grazie a voi.

Ho capito per es. che ci sono cose che uno non può proprio sopportare.

Che si ha il dovere e il coraggio di dire basta, oppure no.

Io però non ho il coraggio di dire basta o dire no, perché lui è il mio capo.

Mi molesta sul posto di lavoro, da ormai 3 anni. Mi palpeggia il sedere, qualche volta mi dà un buffetto sulle tette, una volta mi ha perfino leccato il lobo di un orecchio perché mi aveva schizzato mentre starnutiva.

Io c’ho un mutuo da pagare, come faccio a mandarlo a quel paese?

Non sapete quanto lo vorrei, è un vero stronzo, anche se so per certo che è cornuto.

Impiegata romana (in privato indico la località) rassegnata…

 

Risposta di Ramon

Mia cara impiegata romana,

ti vorrei rincuorare dicendoti che le elezioni arrivano fra poco, ma purtroppo ho paura che il tuo capo sarà rieletto.

Fatti coraggio, pensa che magari potresti diventare ministro o almeno farti un bel viaggetto in aereo.

 

Risposta di DdP

Una vera bestia, non c’è che dire, di più, bestia sarebbe un complimento.

È certamente cornuto, fidati. E quante ne tiene in testa, lo sa tutto il comprensorio!

C’è un solo ‘lama’ infatti che abita al quartiere Coppedè, le voci corrono, i muri mormorano…

Alcune bocche (s)parlano, altre sputano… presentati al lavoro con la mascherina dei chirurghi o degli apicoltori, capirà… e se non capisce mangia aglio per una settimana, e fagli tu delle avances… è stupefacente come funziona, chiedi a Ramon, lo usa per allontanare i suoi ex!

 

PS

A proposito di cornuti, non è che questo è il marito della dama di Ramon?

Latest posts by La posta (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.