Lettere del 5 agosto 2010


Señor Ramon, ben ritrovato!

C’ha pure lei la fissa delle relazioni pericolose, a quanto ho letto della dama bionda.

Ma poi non ho capito bene se si è trattato d’amore o solo sesso.

Capisco dalla foto che qualcosa deve esserle scattato dentro, diciamo in quelle parti là, pur non essendo un etero.

Infatti m’è scattato dentro qualcosa pure a me.

Sarebbe così gentile da avvertirmi quando dovesse passarle il languorino, ci terrei molto a presentarmi alla signora e intrattenermi con lei, spero non sia geloso.

Porga i miei ossequi alla donzella.

Amedeo da Torino

 

Risposta di Ramon

Caro il mio Amedeo,

io i contatti della Bionda te li cedo molto volentieri… ma poi siamo sicuri che la DdP accetti di dividere il suo pranzo?

 

Come dici DdP? Ho parlato troppo? Ops, mi spiace… sai che non son bravo a tenere i segreti!

 

———

Miei impareggiabili esperti,

sebbene di solito non lo  prendo… questa volta credo proprio di aver preso un granchio… e non provate a fare ironia di bassa lega per favore!

La tizia che ho fotografato, creando subbuglio nella redazione della Posta del cu, non è la DdP.

Per questo mi devo scusare soprattutto con lei per le parole poco carine che ho scritto sul suo conto nella mia ultima lettera… ma credo che alla fine, io e lei abbiamo chiarito.

Eccome se abbiamo chiarito… solo che ora sono io ad avere un bel  po’ di confusione!

Mai avrei pensato di provare l’altra sponda… eppure è successo!

Ho pedinato la DdP scoprendo che ha 3 amanti… uno meglio dell’altro!

Potevo farmi sfuggire questa festa degli gnocchi?

No non potevo!

Ho scoperto che la bella mangiatrice di uomini incontra il trio uno di seguito all’altrocon ritmi serrati in un noto Hotel della capitale.

Ormai sono diventato abile a intrufolarmi ovunque e, fingendomi inserviente del Grand Hotel, sono riuscito a entrare nella suite della DdP.

Un’ampia stanza quasi totalmente invasa dalle tenebre, se si escludeva la flebile luce di una piccola candela al centro della stanza che permetteva però solo di vedere la silhouette delle persone. Nemmeno il tempo di entrare, che la famelica femmina mi è zompata addosso costringendomi quasi a fare quello che mai avevo fatto nella mia lunga carriera erotico-amorosa.

La DdP non mi ha dato tempo di spiegare che ero lì per il suo bel fidanzato-amante e non per lei che già mi aveva immobilizzato al letto con delle manette pelose e tappato la bocca con una candela profumata.

Sono sconvolto anche ora che ve lo racconto, non riesco a riprendermi dopo quanto è successo e sono passati 5 giorni!

È incredibile, ho fatto sesso con una donna! Ma la DdP non si può definire donna… ma essere superiore, non è né donna né uomo.

Devo ammetterlo – a parte il saporaccio che mi è restato in bocca di violetta e cera – mi è piaciuto un casino!

Ora pure la DdP, oltre a Ramon, turba i miei sogni e pensieri.

Comunque a seguito del patatrac provocato con la mia rivelazione su Ramon e la sua scappatella con la misteriosa donna in casa della caliente DdP, il caro Della Fuente ha cercato di inquinare le acque e abilmente creare una cortina di fumo per nascondere la verità!

Ma io caro Ramon, dovresti averlo capito, non mi do mai per vinto e ho continuato con le mie ricerche per capire chi si nascondesse dietro la misteriosa ‘dama bionda’.

Ramon è recidivo si sa, quindi non è stato difficile beccarlo di nuovo in fallo… e che fallo!

Un nuovo incontro tra il bellimbusto e la sfuggente biondona, questa volta a Centocelle.

Sì, le celle dove meriterebbe di essere rinchiuso quell’essere insensibile!

L’incontro è avvenuto all’interno dell’auto rossa fiammante della bionda del mistero.

Mi sono avvicinato ma non riuscivo a scorgere nulla… i vetri purtroppo erano tutti appannati… ma fortunatamente i due, visto il caldo soffocante di questi giorni, avevano lasciato aperto il tettuccio dell’auto. Mi sono arrampicato, facendo attenzione a non far rumore… con un piede però ho urtato il parabrezza destando i sospetti dei due copulatori… ma come avrete intuito io sono abile di bocca… e magistralmente ho imitato il verso di una gatta in calore tranquillizzando i due che hanno continuato nel loro balletto.

Dallo spiraglio sul tettuccio sono riuscito a vedere chiaramente chi c’era dentro… ebbene sì ho scoperto chi è la bionda misteriosa!

Quindi cari voi della redazione, caro il mio Ramon sei avvertito: o ci incontriamo nella nostra sauna tutte le volte che vorrò o spiffero al mondo l’identità della bionda… uomo avvertito mezzo sco… ops… salvato!

Mi spiacerebbe solo con questa rivelazione creare problemi alla mia cara e passionale DdP… ma Ramon deve pagare il pene… che mi ha fatto soffrire!

Devid81 caçador d’amor


Risposta di DdP

Brutto pidocchio, giù le mani dai miei 3 boyfriend!

Ramon m’aveva messo in guardia contro i tuoi pungiglioni, ma mica immaginavo arrivassi a tanto!

Innanzitutto sgombriamo il campo da assurdi equivoci, soprattutto a beneficio dei lettori, visto che i miei uomini mi conoscono fin troppo bene.

Non sono i miei ‘amanti’, potrebbe sembrare che sono sposati con altre donne, cosa che non è.

A onor del vero con Ralph ci siamo sposati a Las Vegas molti anno or sono, ma il nostro matrimonio non è mai stato trascritto in Italia, pertanto non è valido.

Quindi lui ‘sarebbe’ mio marito, anche se io e gli altri 2 non lo consideriamo tale, ma alla pari degli altri.

Diciamo solo che è venuto prima degli altri, in senso solo ‘cronologico’.

Con Ralph siamo sempre stati molto uniti, ma viviamo in città diverse e siamo caratterialmente molto diversi. Lui è pigro quando io sono attiva e viceversa, insomma abbiamo tempi che raramente si incontrano, ed è per questo che lui non ha battuto ciglio quando ho cominciato a frequentare Bobby e Philippe. Ha capito che per me un solo uomo era poco, e che la perfezione sentimental-emotiva la raggiungevo solo se eravamo in 4 (me compresa).

I miei fidanzati o boyfriend hanno anche età diverse, e non li vedo tutti insieme, né uno di seguito all’altro, ma in periodi diversi dell’anno, legati principalmente al loro lavoro, che guarda caso per Philippe non si svolge in Italia. Philippe ha una suite fissa a Roma, così non deve viaggiare sempre con valigie al seguito, ma solo bagaglio a mano, e Ralph, che lavora per lo più in America e in giro per il mondo, usa la stessa suite quando è libera, diciamo che si sono messi d’accordo, e quindi non ci sono problemi.

Bobby lavora a Torino ma ha un suo punto d’appoggio a Roma, perché è allergico al pelo di gatto, e dunque non potrebbe stazionare a casa mia.

 

Che siano dei bei pezzi d’uomini non vi è alcun dubbio, si tratta di maschioni molto aperti mentalmente, ma assolutamente etero, e per di più attaccati (o devoti) a me più che con l’Attak.

Dici bene Devid, io non sono una donna, ma qualcosa di più, loro hanno trovato con me l’elisir di lunga vita e felicità e non desiderano altro, vale a dire non hai speranze.

E una precisazione, please, né uomo né donna non vuol certo dire che sono trans.

 

Quanto poi al nostro presunto incontro nella suite, mi rincresce rivelarti che ti sei fatto Emilia, la mia devota colf, nonché tata di Léon, la quale, dovendo incontrare il suo ragazzo, lui sì sposato, e non avendo casa propria, mi aveva chiesto il favore di incontrarlo a casa mia; il suo ragazzo ha però una folle (e immotivata) paura dei gatti, sicché le ho lasciato le chiavi della suite del Grand Hotel quella famosa sera, nella quale peraltro, a causa di una improvvisa epistassi lui non si è presentato, rimanendo in osservazione al Pronto Soccorso, mentre tu finivi tra le braccia (o le grinfie) di Emilia, che per inciso adora le candele profumate, e me ne ha regalate un centinaio per il giardino pensile.

Che Emilia fosse una donna caliente non avevo dubbi, ho fatto io stessa la selezione, del resto lo dice anche il proverbio ‘chi si assomiglia si piglia’…

 

Quanto alla bionda misteriosa di Ramon, caro Devid, non vedo l’ora di scoprire di chi si tratta, perciò per me ‘parla ora o taci per sempre’.

Se per puro caso però decidi di tacere ‘per sempre’, che sia chiaro con la polizia, io non c’entro…

 

 

Risposta di Ramon

Mio carissimo Devid,

ma che piacere risentirti! Innanzitutto però un piccolo appunto: non fare mai complimenti alla DdP che poi lei si allarga e ne approfitta. Vedi, dopo tanti anni di lavoro insieme ho imparato a leggere tra le righe, e quando lei scrive qualcosa devi essere sicuro di leggere giusto. Per dire, di seguito ti faccio le traduzioni di alcuni passaggi, come li ha scritti lei e cosa invece vogliono dire:

 

Non sono i miei ‘amanti’, potrebbe sembrare che sono sposati con altre donne, cosa che non è: I signori sono pagati per le loro prestazioni, quindi non si può usare il termine amanti, più giusto dire escort, gigolò o semplicemente prostituti.

A onor del vero con Ralph ci siamo sposati a Las Vegas molti anno or sono, ma il nostro matrimonio non è mai stato trascritto in Italia: Con Ralph ho un co.sco.co (Contratto scopata continuativa) che però non è riconosciuto in Italia (quindi si fa tutto in nero).

Diciamo solo che è venuto prima degli altri, in senso solo ‘cronologico’: Vero, Ralph viene prima, ma è questione di millisecondi. Questa la vera ragione degli incontri frettolosi: avere una durata superiore ai 35 secondi (per tutti e tre i partner) è chiedere veramente molto!

I miei fidanzati o boyfriend hanno anche età diverse: Ho preso quello che passa il convento.

e non li vedo tutti insieme: sono pure cecata.

 

Philippe ha una suite fissa a Roma, così non deve viaggiare sempre con valigie al seguito, ma solo bagaglio a mano: Philippe ha una bellissima camera con vista in quel di Regina Coeli e al massimo gli lasciano portare dentro un cambio di biancheria.

Ralph, che lavora per lo più in America e in giro per il mondo, usa la stessa suite quando è libera: ancora non li hanno beccati insieme.

si tratta di maschioni molto aperti: A Regina Coeli finiscono spesso assieme a Mugundo Tugundo, 40cm d’Uganda (tutti lì, misurati a riposo).

 

Quanto poi al nostro presunto incontro nella suite, mi rincresce rivelarti che ti sei fatto Emilia, la mia devota colf: Ti sei scopato la mia seconda identità, quella che uso per il mio secondo lavoro. Quindi, da un punto di vista medico-legale, non ti sei scopata me. E comunque non mi hai soddisfatta per niente, altrimenti che bisogno avrei di inventarmi sta pagliacciata?

 

Quanto alla bionda misteriosa di Ramon, caro Devid, non vedo l’ora di scoprire di chi si tratta, perciò per me ‘parla ora o taci per sempre’: Se provi ad aprire bocca, vai a finire tra i pesci, ci siamo intesi?

 

Tornando a noi, io non ho nessunissimo problema al fatto che tu dica il nome della bionda che era nella macchina rossa. Poi io farò il nome di chi era con lei al momento, e tu ti arrangerai con lui. Credo avrai notato sulla schiena di costui (visto la tua posizione di osservazione dovrebbe esserti risultato facile) una serie di strani tatuaggi sulla schiena, tatuaggi che io non ho.

Quegli strani segni (serie di righette) sono nulla più che il conteggio delle ossa rotte ai rompiscatole spioni da quando è uscito dalla legione straniera (ops, ho già detto troppo!)

 

Auguroni Devid, a presto.

 

PS: alla sauna io ci sono sempre, ma purtroppo ho notato che non ti lasciano entrare…

Latest posts by La posta (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.