creatività

 

1

Il mio gatto è strano. Quando guida la macchina tiene la sinistra.

 

2

 

“Chi era quella signora con cui parlavi?”

“La moglie del tenente Colombo.”

 

3

 

Insensatezza della tortura, quella fisica, quella vera.

Torturare un uomo per farlo parlare vuol dire avere la verità che lui pensa tu voglia sentire.

Non la vera verità.

 

4

 

Come dicono in Finlandia… mi stati facennu scialare!

 

5

 

Non è vero che non credo in Dio. Qualche volta ci credo. Generalmente il martedì. Nel primo pomeriggio.

 

6

 

È morto Joe Cocker. Ne parlo con la mia gatta Linda, ma lei non lo ha mai sentito nominare. Lei ama solo la musica dodecafonica. Agli altri gatti non ho chiesto.

 

7

 

Una delle cose che non capisco nella confessione cattolica è che per essere assolti bisogna chiedere perdono a Dio.

Ma Dio quando fa del male a qualcuno gli ha mai chiesto perdono?

E Lui con chi si confessa?

 

8

 

Grande attesa per la settima stagione dello sceneggiato RAI:

MIO COGNATO ERA UN MICROPROCESSORE

 

 

9

 

“Lei come si chiama?”

“Luca Venturone con la y.”

 

10

 

Nella vita si regredisce soltanto.

Ho visto tante persone più o meno normali diventare stronze col passare del tempo, ma non ho ancora visto uno stronzo ridiventare una persona più o meno normale.

 

11

 

Lunedè, martedè, mercoledè, giovedè, venerdè e sabato. Domenica è stata abolita.

 

12

 

Nei prossimi dieci minuti mi potete contattare al sito www.sonoalcesso.it

 

13

 

Domineddiologia = s.f. studio di quelli che si sentono un cazzo e mezzo.

 

14

 

“Sei andato a letto con una mia amica, bastardo!”

“Pensavo che se fossi andato a letto con una tua nemica ti saresti incazzata.”

 

15

 

Nessuno è perfetto. Ognuno di noi fa lo stronzo solitamente almeno una volta al giorno… nel proprio cesso.

 

16

 

Lui era una figura sinistra.

Suo fratello una figura destra.

 

17

 

Storia vera.

Su consiglio di un medico per il mio viso ho comprato un sapone piuttosto costoso.

Sulla confezione c’è scritto che il sapone non contiene sapone.

Che cosa ho comprato?

 

18

 

Mi piacerebbe sapere chi è quel demente che ha compilato per lo stato italiano il cartello per il divieto di fumo e chi sono gli altri dementi che hanno permesso che fosse stampato in milioni di copie.

Il geniale avviso dopo aver intimato il divieto e aver spiegato le sanzioni dice: La cifra può anche raddoppiare se la violazione viene commessa in presenzabambini di una donna in stato di gravidanza o di lattanti e bambini fino a dodici anni.

Mentecatti, non esistono (spero!) lattanti superiori ai 12 anni, quindi erano già compresi nei bambini fino a dodici anni!

 

19

 

Piatto del giorno:

Crampi in salsa rosa.

 

20

 

Libro stupido 1.

Un libro stupido è un libro che ti cade per terra e ti fa perdere il segno.

 

21

 

Libro stupido 2.

Un libro stupido vende tanto perché lo comprano gli stupidi che sono tantissimi.

 

22

 

Eminenti scienziati hanno accertato che la bontà del prosciutto dipende dal carattere e dai comportamenti del maiale.

Sconsigliabile il prosciutto del maiale puttaniere che va a troie e tira tardi la sera.

 

23

 

“Natale non è una festa erotica… non mi pare il caso di farlo sull’albero di Natale. Potrebbe cadere.

E chissà dove finisce il puntale.”

 

24

 

Tanto per capirci, io sono uno che non esco mai con l’ombrello.

Nemmeno se sta piovendo.

 

25

 

Manuali pratici:

Vol 1 Come evitare di farsi prendere per il culo.

Vol 2 Come prendere per il culo il prossimo tuo.

Edizioni Chisidifendesisalva. Canicattini Bagni.

 

26

 

“Ho sognato che ero seduto al bar. E passava una tigre in bicicletta. Anzi non so perché quando lo vedevo pensavo che era un tigre.”

“Aggiorna i tuoi sogni. La pubblicità della Esso era di moda quaranta anni fa.”

 

27

Non scrivo più un articolo di satira politica da tanto tempo.

Non pensavo che mi sarebbe mancato tanto il governo Berlusconi.

 

28

 

“Sì, tu mi invidi, Azib.

Ma avere 40 mogli vuol dire pure avere 40 suocere.”

 

29

 

“Presto vieni subito!”

“Adesso non posso.”

“Vieni presto è importante!”

“Non possooooooooooo…!”

“Ma che cazzo stai facendo di così importante?”

“Sto cercando di scrivere quelle minchia di pillole di follia.”

 

30

 

“Cara vai più indietro così la foto viene meglio.”

“Così tesoro?”

“No, ancora un poco.”

“Così va bene.”

“Fai un altro passo indietro, amore.”

“Ahhhhhhhhhhhhhhhhhahhhhhhhhh!!!!”

“Bene, ho risparmiato le spese per il divorzio e gli alimenti.”

Pillola dedicata ad Achille Campanile.

 

31

 

“Oh Dio, mi sono perso il mio pisello.

Come faccio a essere così distratto…”

 

32

 

Ci sono considerazioni sull’uscire la sera che valgono pure per la vita.

Per tanti anni sono uscito ogni sera e sono stato fuori fino a molto tardi.

Alcune serate erano normali, altre noiose, alcune molto divertenti e interessanti.

Se fossi rimasto a casa mi sarei evitato quelle noiose, ma non avrei mai godute quelle belle e interessanti.

Quindi nella vostra vita uscite e non solo in senso letterale.

Viva l’avventura. Voi non lo sapete ma la vecchiaia arriva molto velocemente. E solo allora potrete permettervi di diventare saggi.

Ma se non siete stati un po’ folli prima, neanche questo vi sarà permesso, la saggezza non vi visiterà.

 

 

33

“Amore lo facciamo alla beduina?”

“No, manca il cammello.”

 

34

 

Manuali per la sopravvivenza 1.

Amilcare Checifainelmioletto

Come far credere che avete letto Proust, in un salotto intellettuale, senza avere mai aperto un suo romanzo.

Edizioni Arrangiatevi. Nocera Inferiore… sì, inferiore! (omaggio a Ettore Scola e se non l’avete capito sono cazzi vostri!)

 

35

 

Manuali della sopravvivenza 2.

Nico Er Lordone

Ergonomia della cacata.

Edizione Soprattuttofatevicazzivostri. Casalpusterlengo.

 

36

 

Tutti si muore.

Ma non tutti si ricordano che prima sarebbe meglio provare a vivere.

 

37

Per concessione della Sua Graziosa Maestà è permesso imbarcare facoceri sulle mongolfiere ogni sesto martedì del mese.

 

38

 

“Che strano il sangue della vittima è nero…”

“Non è strano. Era uno psicoanalista junghiano di Abbiategrasso di mezza età.

Tutti gli  psicoanalisti junghiani di Abbiategrasso di mezza età hanno il sangue nero.”

 

39

 

“Ti giuro che le reazioni nucleari dei neutroni hanno xsect significative, a decrescere, fino a qualche decina di MeV. In un reattore nucleare, ad esempio, i neutroni hanno energia che varia da 10−3 eV (1meV) a 107 eV (10 MeV) che significa un range di 10 ordini di grandezza.

Si definiscono 5 (4) regioni di energia: cold, thermal, epithermal (resonance o slow), fast; in queste regioni non tutte le reazioni sono egualmentescienziatiimportanti; quale reazione sia importante dipende dal nucleo targhetta e dall’energia del neutrone.”

“Davvero?”

“Tutto vero, parola mia, parole di Romoletto Morriconi detto Er Sozzo, re dei posteggiatori abusivi di Piazza del Popolo.”

 

40

 

“Dovevi aspettartelo che sarebbe finita male. Tu ti sei sempre comportato troppo bene.

Dio non permette che la bontà resti impunita.”

 

41

 

I gatti sono più intelligenti dei cani. Infatti hanno paura dei bambini.

 

42

 

“L’altra sera in televisione ho visto un film dove c’era una spiaggia messicana con tanti pellicani.

Io qua pellicani non ne ho visto mai.”

“Pellicani… qua… a Cuneo…?”

 

43

 

Io credo che i personaggi più famosi della carta scritta non possano fare a meno di aver preso vita.

Naturalmente non esistono nella nostra realtà, ma in una realtà parallela niente vieta che Amleto sia seduto a un tavolino di bar insieme a Tex Willer e madame Bovary.

Il difficile è riuscire a immaginarsi di che cosa parlano.

Più facile immaginare che cosa stanno bevendo.

 

44

 

“Quando vai a caccia non tornare come al solito con un mammut.

È uno spreco di cibo.

Lo sai che fino a quando non arriva l’era glaciale non posso surgelarlo.”

 

45

 

“Sì, magari è un’idea originale per la festa mascherata.

Ma il costume da Quaquaraquà non esiste.”

 

46

 

Il mio angelo custode si è dimesso molti anni fa.

E poi è entrato in analisi.

 

47

 

La porta che conduce giù negli Inferi si è aperta.

Attenti al gradino.

 

game over 

 

 

Latest posts by Giovanni Merenda (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.