a cura di Chiara Magagnato

don felice

 

GeMA Ticket, con il patrocinio di Amici dei Bambini – il diritto di essere figlio, presenta mercoledì 7 novembre, alle ore 15:00 e 21:30, al Teatro Orione di Roma, “Don Felice è nei guai”, con la regia di Emilio Fabrizio La Marca e la supervisione artistica di Aldo Giuffrè.

“Amici spettatori, ammirate lo straordinario gioco di grandissima comicità contenuto in questo gioiellino” era l’invito che Aldo Giuffrè rivolgeva nella nota introduttiva scritta per “Don Felice è nei guai”, alludendo a quella comicità dal sapore antico che permea tutto il teatro dialettale della tradizione, in particolare napoletana.

Questa farsa, in due atti, liberamente ispirata a “Tutti avvelenati” di Pasquale Petito, è ambientata in una Napoli di inizio secolo ed ha per protagonista un personaggio tipico della tradizione farsesca partenopea: Felice Sciosciammocca, nobile giovanotto caduto inesorabilmente nella miseria più nera, ma che, forte del suo blasone, cerca, pateticamente, di mantenere una parvenza di dignità.

Felice è assistito dal suo fedele servitore-confidente Pascariello e proprio costui è, in definitiva, il Pulcinella più autentico (anche se non così ‘famelico’ come vorrebbe la più classica tradizione farsesca), scaltro e al tempo stesso (forse volutamente) “scemulillo”, abilissimo nel disimpegnarsi dalle situazioni più svariate e qui di volta in volta alle prese con i più bizzarri personaggi (i creditori del padrone), che man mano si presentano a casa di Felice. Ne scaturiscono situazioni di dirompente comicità con lazzi e gag a ripetizione. Sarà Adelaide, premurosa e dolce “signorina della porta accanto”, segretamente innamorata di Felice, a rivelarsi determinante ai fini dello scioglimento del “gioco” della farsa e, come in tutte le farse che si rispettino, il lieto fine è di prammatica.

 

“Don Felice è nei guai” viene messo in scena dalla Compagnia del Vico, fondata dai fratelli La Marca, Enzo ed Emilio Fabrizio, che opera da circa un ventennio nel teatro comico, soprattutto partenopeo, e che dal 1994 ha collaborato artisticamente con Aldo e Carlo Giuffrè.

 

Lo spettacolo è stato patrocinato da Amici dei Bambini, un Movimento di Famiglie adottive e affidatarie che dal 1986 opera in Italia e in altri 26 paesi per tutelare il diritto di ogni bambino ad avere una famiglia. Attraverso progetti di Cooperazione Internazionale, Affido e Adozione Internazionale, Ai.Bi. lotta ogni giorno per combattere l’Emergenza Abbandono, che nel mondo conta 145 milioni di bambini orfani (di cui più di 30.000 in Italia). Ai.Bi. nel 2002 è stata premiata con l’Oscar di Bilancio per la categoria Cooperazione allo Sviluppo e nel 2005 ha vinto l’Oscar di Bilancio assoluto del Non Profit e il Premio speciale alla trasparenza e alla ricchezza dell’informazione. È stata, inoltre, la prima ONG italiana ad ottenere la Certificazione di Qualità UNI EN ISO 9001 per progetti di Cooperazione Internazionale e di Sostegno a Distanza. Dal 2002 sottopone a certificazione volontaria il suo bilancio economico e dal 2007 aderisce all’Istituto Italiano della Donazione, ente garante della trasparenza ed efficacia nell’utilizzo dei fondi raccolti.

Uno spettacolo per sorridere e un’occasione per riflettere.

 

Info e prenotazioni spettacolo “Don Felice è nei guai” al tel 071/9693426

o via mail: romaeventi@gematicket.com

Latest posts by (Collaborazione esterna) (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.