di Claudia Crocchianti

 

Tivoli – Tre giorni speciali, alla fine di ottobre, per “liberare” la lettura nelle scuole. Sono quelli di “Libriamoci”, la nuova iniziativa promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT) – con il Centro per il libro e la lettura – e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) con la Direzione Generale per lo studente. Rivolta a tutte le scuole italiane, di ogni ordine e grado, si svilupperà nei giorni 29, 30 e 31 ottobre 2014 con l’organizzazione di appuntamenti di lettura ad alta voce nelle classi.

Anche la città tiburtina farà parte di questa iniziativa mercoledì, ore 16:00, presso il bar “Deja-Vu”, Via del Trevio. Il 30 ottobre, invece, Urbano Barberini, assessore alla Cultura e al Turismo, leggerà ai ragazzi del Liceo Classico “Il vecchio e il mare” di Hemingway.

Libriamoci punta a coinvolgere tutte le scuole elementari, medie e superiori del territorio italiano, in un’ideale simbiosi con le istituzioni e con le realtà del panorama culturale nazionale e locale.

Hanno già confermato la loro collaborazione la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, l’ANCI-Associazione Nazionale Comuni Italiani, il Salone Internazionale del Libro di Torino, la Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, RAI Fiction, il Corriere della Sera. Molte altre sono in corso di definizione.

Con la complicità di scrittori, amministratori locali, fondazioni, biblioteche e associazioni culturali, la lettura entrerà nelle scuole in forme inedite. Non sarà una gara e nemmeno un’attività legata a fini valutativi: l’obiettivo sarà quello di diffondere il piacere della lettura tra i ragazzi e di sottolinearne l’utilità per la crescita sociale e personale, sia grazie all’esperienza diretta con i testi che attraverso l’ascolto e il confronto con insegnanti e compagni.

Libriamoci non è un’iniziativa a schema fisso. Gli insegnanti, i rappresentanti degli istituti partecipanti e gli stessi studenti sono invitati a dare spazio alla fantasia, immaginando percorsi di lettura creativi. Gli autori che aderiranno potranno dare consigli di lettura e andare nelle scuole. Le associazioni e i circoli di lettura potranno contribuire con la loro esperienza e la loro passione; biblioteche e librerie potranno mettere a disposizione delle scuole i loro spazi e le loro competenze. Saranno ovviamente coinvolti anche gli editori ma anche attori, cantanti e sportivi. Il Centro per il libro e la lettura coordinerà l’intera iniziativa mettendo a disposizione uno spazio web dedicato.

 

 

Editing by Maria Montefrancesco

Latest posts by (Collaborazione esterna) (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.