di Claudia Crocchianti

Pasolini

 

L’esposizione, allestita nel Municipio di Ostia e visibile fino al 30 novembre, è iniziata il 2 novembre,  anniversario della sua morte.

Raccoglie gli scatti di Mario Dondero, fotografo e amico con cui Pasolini ha vissuto momenti di grande affinità elettiva.

Le immagini in bianco e nero ci fanno conoscere Pasolini sia nella veste familiare che lavorativa, fornendo un’immagine più completa dell’artista bolognese adottato da Roma.

Una mostra che mira a mantenere intatto e vivido il ricordo dell’artista, da Pasolini nel pieno del fervore creativo nella Roma degli anni Sessanta – sul set del film La Ricotta – alle riprese per l’inchiesta Comizi d’amore, alla moviola per il dibattuto docu-film La rabbia.

 

Il fotografo dà risalto anche al privato, insieme all’amata madre Susanna e con gli amici di una vita, Alberto Moravia, Goffredo Parise, Sandro Penna, Dacia Maraini e Laura Betti.

L’esposizione è stata promossa e realizzata da Roma Capitale Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione-Sovraintendenza ai Beni Culturali e dal Municipio XIII in collaborazione con Biblioteche di Roma, Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa.

 

L’evento ospita anche l’esposizione del progetto di riqualificazione di Torre San Michele e dell’area circostante, promossa dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Lazio e la Soprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici di Roma Capitale, dall’Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione-Sovraintendenza ai Beni Culturali di Roma Capitale e dal Municipio XIII.

Il progetto è stato curato dagli Architetti Filippo Marchetti e Julia Bernis.

Esso mira a recuperare la Torre San Michele e il litorale romano circostante, restituendo a questo territorio l’originario prestigio storico. L’obiettivo è di creare un polo socio-culturale per valorizzare e tutelare questo patrimonio e dare  all’intero complesso la nuova funzione di polo museale e di parco.

Latest posts by (Collaborazione esterna) (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.