di Claudia Crocchianti


Snza essenza, mostra fotografica di Max Callari, Roma, 3-15 gennaio 2011

Max Callari nasce a Roma nel 1971 e fin da piccolo manifesta attitudini artistiche.

Per lui la fotografia è il mezzo privilegiato per esprimere idee e concetti.

Dopo aver imparato a fotografare secondo i canoni tradizionali, oggi utilizza la fotocamera digitale reflex.

Protagonista e musa delle sue fotografie è la donna, colta in attimi e dettagli di fragilità.

Un risultato emozionante sottende la produzione di Callari: un bianco e nero ricco di colori, di verità, del suo punto di vista.

L’evento (ingresso libero, via della Greca 5) è stato promosso dal Presidente del Consiglio del Municipio I Roma Centro Storico, Stefano Marin, con il patrocinio gratuito del Municipio I.

Essenza è verità. Il tocco visivo di un artista che con raffinata sensibilità esprime il suo punto di vista e lo mostra attraverso i suoi scatti. Musa indiscussa della produzione di Max Callari è la donna, colta in attimi impressi sulla carta fotografica, testimonianza di protagonismo e fragilità. Una ricerca sperimentale testimoniata dall’ossessione per il dettaglio, da uno zooming sulla vita fatta di particolari, di cose, di oggetti che sono espressione manifesta di chi li vive. Un artista che fa della semplicità il proprio cavallo di battaglia.
Un modo attento e delicato di confrontarsi con i particolari. Un risultato emozionante quello della produzione di Callari. Un bianco e nero ricco di colori: le verità… le sue verità, che rendono questa produzione innovativa e piena di stimoli per chi l’osserva.
(fonte: fotoantologia.it)

Latest posts by (Collaborazione esterna) (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.