Extraterrestre portami via

Set 12, 2016
    Alle otto e trenta di mattina di martedì 6 giugno il sovraintendente Di Blasi entrò con fare furtivo nell’ufficio del commissario Martino che lo guardò incuriosito. Di Blasi sussurr...

Libiamo ne’ lieti calici

Ago 29, 2016
  Il pomeriggio del 5 giugno il commissario Martino, visto che a quanto sembrava il giudice Impallomeni non era caduto nel suo sfunnapedi e visto pure che non ne poteva più del suo maledetto lav...

Caldo di fine maggio

Ago 15, 2016
   Il caldo, il sentire caldo in modo esagerato rispetto alla temperatura in gradi centigradi del momento, è solo una questione psicologica. E poi il lamentarsi per questo caldo porta le persone ad...

La danzatrice di Ragusa

Gen 25, 2016
  di Flavia Chiarolanza   Credevo di averne lette tante, ma sentir descrivere una persona come “un po’ condriaca” mi ha aperto un orizzonte nuovo di parole che, spaziando dal diale...

La scomparsa (Giovanni Merenda)

Ott 15, 2012
“Luigino Spaventa a scuola ha fatto solo due anni di ragioniere, ma lo chiamano tutti il Professore e, davvero, dottore, hanno sicuramente ragione a chiamarlo così”. Con queste parole un anonimo ...

Le pupille degli occhi di don Tano Brigante

Lug 2, 2012
“Luigino Spaventa a scuola ha fatto solo due anni di ragioniere, ma lo chiamano tutti il Professore e davvero, dottore, hanno sicuramente ragione a chiamarlo così. Con i conti, con… come si dic...

Il massacro di primavera

Giu 13, 2011
Il giorno in cui, per esigenze di calendario, doveva cominciare la primavera, il commissario Luigi Martino si sentiva proprio male, si sentiva male come non si era mai sentito nel cuore dell’inv...

Le pupille degli occhi di don Tano Brigante

Mar 28, 2011
“Luigino Spaventa a scuola ha fatto solo due anni di ragioniere, ma lo chiamano tutti il Professore e davvero, dottore, hanno sicuramente ragione a chiamarlo così. Con i conti, con… come ...

Libiamo ne’ lieti calici

Mar 7, 2011
Il pomeriggio del 5 giugno il commissario Martino, visto che a quanto sembrava il giudice Impallomeni non era caduto nel suo sfunnapedi e visto pure che non ne poteva più del suo maledetto lavoro d&#...