Quella che segue è una lista ‘parziale’ (assolutamente non esaustiva) di pellicole che per ragioni diverse hanno segnato fortemente  la cinematografia mondiale, e condizionato la mia formazione e i miei gusti.
Essendomi fidata della memoria, che ahimè può vacillare in un panorama così vasto, mi auguro che i lettori contribuiscano via via a perfezionarla, fornendo suggerimenti, commenti, valutazioni.

Cult movies anni ’20- ’30-’40

Metropolis (1927) di Fritz Lang

Gli anni ’30 di Josef von Sternberg e Marlene Dietrich
Der Blaue Engel (1930)
Shanghai Express (1932)

Gli anni ’30 in Usa
King Kong (1933) di Merian C. Cooper e Ernest B. Schoedsack
The Invisibile Man (1933) di James Whale

Gli anni ’40 in Usa
Casablanca (1942) di Michael Curtiz
Gilda (1946) di Charles Vidor

 

 gilda

 

Notorius (1946) di Alfred Hitchcock
La dalia azzurra (1946) di George Marshall

Film a basso costo ma CULT (b/n) anche successivi
Il bacio della pantera (1942) di Jacques Tourneur
Il villaggio dei dannati (1960) di Wolf Rilla


Some of Gamy’s favourite films (elenco parziale):

Frankenstein Junior (1974) di Mel Brooks

 

 

Igor 

 

The Elephant Man (1980) di David Lynch
Blade Runner (1982) di Ridley Scott
Cotton Club (1984) di Francis Ford Coppola
Birdy – Le ali della libertà (1984) di Alan Parker
Ballando con uno sconosciuto (1985) di Mike Newell
La mia Africa (1985) di Sydney Pollack
L’attimo fuggente (1989) di Peter Weir

Thelma e Louise (1991) di Ridley Scott
Bram Stoker’s Dracula (1992) di Francis Ford Coppola
Quattro matrimoni e un funerale (1994) di Mike Newell
Léon (1994) di Luc Besson
Full Monty (1997) di Peter Cattaneo
Sliding Doors (1997) di Peter Howitt

Pane e tulipani (2000) di Silvio Soldini
The Others (2001) di Alejandro Amenabar
Moulin Rouge (2001) di Baz Luhrmann
La caduta-Gli ultimi giorni di Hitler (2004) di Oliver Hirschbiegel

 

Capolavori e film inimitabili secondo Gamy:

Metropolis (1927)

Der Blaue Engel (1930)
L’Atalante (1934)

Casablanca (1942)
Gilda (1946)

Film con Fred Astaire

Notorius (1946)
La donna che visse due volte (1958)
Psycho (1960)
Gli uccelli (1963)

La gatta sul tetto che scotta (1958)  di R. Brooks
A qualcuno piace caldo (1959)

 

 

 a qualcuno piace caldo

 

 

Divorzio all’italiana (1961) di P. Germi

Il laureato (1967) di M. Nichols

Prima Pagina (1974) di B. Wilder
Frankenstein Junior (1974) di M. Brooks

The Elephant Man (1980) di D. Lynch
La mia Africa (1985) di S. Pollack

Il silenzio degli innocenti (1991) di J. Demme
Bram Stoker’s Dracula (1992) di F. F. Coppola
Il Postino (1994) di M. Radford

 

Film generalmente di livello, tranne casi rari

Filmografia di W. Allen

 

Film meritevoli (impressive)

Il villaggio dei dannati (1960)
Un lupo mannaro americano a Londra (1981) di J. Landis
E.T. L’extraterrestre (1982) di S. Spielberg
Le relazioni pericolose (1988) di S. Frears
Harry ti presento Sally (1989) di R. Reiner

Parenti serpenti (1992) di M. Monicelli
Il manuale del giovane avvelenatore (1995) di B. Ross

Cast Away (2000) di R. Zemeckis
Pranzo di ferragosto (2008) di G. Di Gregorio
Si può fare (2008) di G. Manfredonia

 

Cult movies anni ’80

Il mistero del cadavere scomparso (1982) di Carl Reiner

La piccola bottega degli orrori (1986) di Frank Oz

Un pesce di nome Wanda (1988) di Charles Chrichton

Gamy Moore
Follow me

Gamy Moore

Gamy Moore, ovvero Paoletta, Piumetta, e chi più ne ha più ne metta... Croce e delizia della rete.
Sceneggiatrice, scrittrice, poetessa in rima.
E il mondo viveva meglio prima.
Gamy Moore
Follow me

2 thoughts on “Dagli anni 20 – i film che amo

  1. Grazie Maestra Carla,

    in effetti il film di Capra è un signor film, e Hitchcock è un Grande (La donna che visse due volte è presente nella lista, insieme ad alcuni film notissimi del Maestro).

    Devo creare una lista aggiuntiva, perché questa prima è solo parziale, ho inserito solo i film che ricordo a memoria.
    Ma tantissimi mancano ancora all'appello.
    Sono certa che con l'aiuto dei lettori potremo compilare una lista molto più corposa ed esaustiva.

    Grazie ancora, e manda sempre nuovi suggerimenti.
    Gamy

  2. Bella serie che condivido quasi in pieno.
    Di mio aggiungo un film che rivedrei 100 volte: La vita è una cosa meravigliosa, di Capra.
    Altri, senza ordine temporale: Viale del tramonto, La finestra sul cortile, La donna che visse due volte,
    Hitchcock in genere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.