disegno infantile  

 

A volte la Rete può servire anche a questo, dare una mano nel senso più ampio del termine. Anche se, nello specifico, più che una mano forse servono gli occhi, compresi quelli della mente… Sarà capitato anche a voi: ricordare di avere incrociato e riconosciuto un volto, una sagoma, anche a distanza di tempo.

Pensiamo a quanto sarebbe utile tutto ciò, nel caso di un bambino scomparso da anni.
La questione è quanto mai controversa e spinosa, c’è il rischio di generare false illusioni provocando ulteriori sofferenze ai familiari. Specie quando coinvolga bambini piccolissimi o giovani vite all’apparenza spezzate. Ma una catena virtuale può anche insperatamente aiutare.

Ovunque, per strada, in luoghi pubblici o privati, potremmo incrociare uno dei tanti bambini scomparsi, molti dei quali, se vivi, ormai adolescenti. E alcuni di essi potrebbero essere presenti sui social, utilizzare Youtube. E magari riconoscersi per caso in una segnalazione video.

Nasce con questi presupposti il progetto denominato 116.000 Sorrisi, dal numero telefonico a cui riferirsi nel caso si avvisti uno dei tanti – tantissimi, purtroppo – bambini scomparsi. Nell’infobox di ciascun video tutte le informazioni per conoscere le loro storie e sapere a chi rivolgersi per un’eventuale segnalazione.

L’iniziativa non intende ovviamente sostituirsi al prezioso operato delle Forze dell’Ordine, né degli Enti preposti alla ricerca; si propone semplicemente di continuare a sensibilizzare l’opinione pubblica, e tenere alta l’attenzione sulla questione dei bambini scomparsi, con l’auspicio che qualcuno sia in possesso di indizi o informazioni utili al ritrovamento.

Ideata e supportata dall’Avv. Melania Costantino, questa sfida ha ottenuto l’appoggio e il coinvolgimento di un gruppo di youtubers, attivi nell’ambito della divulgazione e promozione della lettura, che si sono prestati a realizzare dei contributi nei rispettivi canali orientati ai libri.

I video realizzati, ciascuno dei quali dedicato a un bambino scomparso – il cui nome è annotato nel Registro Internazionale – sono apparsi su Youtube fra il 16 ottobre e il 20 novembre 2017. Si è pensato di intitolarli ad alcuni bambini in particolare, ma di fatto sono simbolicamente dedicati a tutti i bambini scomparsi.

Ciascun video, oltre a ricordare e omaggiare i bambini, consiglia la lettura di libri per l’infanzia o la vita adulta. Trattandosi di una iniziativa senza scopo di lucro, questi video non saranno monetizzati, ma sarà certamente di grande aiuto condividere il più possibile questo materiale sui social, fra i propri amici e conoscenti continuando così a tener viva l’attenzione e aumentare le possibilità di un ritrovamento.

 

Di seguito, in ordine di uscita, i link dei video facenti capo all’iniziativa:

 

Nick Duca Von P

https://www.youtube.com/watch?v=LGYLr8s_joU&index=17&list=LL3RtokXjFaBVriCEwZiG9Hg

 

Laura Venturelli

https://www.youtube.com/watch?v=itwz1_RE-so

 

Vale Libri

https://www.youtube.com/watch?v=07Vgz-nHT30

 

Anita – L’ora del Libro

https://www.youtube.com/watch?v=-D86qOMdcnY

 

Vale – Book Addicted

https://www.youtube.com/watch?v=u5agrohpZfE

 

Clara Schumann

https://www.youtube.com/watch?v=9y6TpxoYyE4

 

Sebastiàn Lector Sombrero

https://www.youtube.com/watch?v=7L9YCb-ndHY

 

Melania Costantino

https://www.youtube.com/watch?v=QlK1fNUHzfo

https://www.youtube.com/watch?v=qYM7iCQgO6M

 

Gamy Moore

 

 

Un sentito ringraziamento a Melania Costantino, agli youtubers che si sono prestati e a tutti coloro che vorranno ancora – in ogni modo – contribuire.

 

bambini

 

Gamy Moore
Follow me

Gamy Moore

Gamy Moore, ovvero Paoletta, Piumetta, e chi più ne ha più ne metta... Croce e delizia della rete.
Sceneggiatrice, scrittrice, poetessa in rima.
E il mondo viveva meglio prima.
Gamy Moore
Follow me

Latest posts by Gamy Moore (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.