cor freccia moscioLettere del 29 settembre 2011 – edizione straordinaria

 

Gent.mi esperti,

vi odio con tutto il cuore e/o qualunque organo annesso.

Vi seguo fin dall’anno scorso, e mai, dico mai, finora, a qualcuno di voi è capitato quello che invece a me ultimamente succede spesso, ovvero la cilecca.

Eppure sono giovane, sano e forte, non bevo alcolici, praticamente non fumo (ok, qualche spinello di tanto in tanto) e faccio una vita regolare, senza gli stravizi che hanno in tanti.

 

Mi piacciono le donne e fino a poco tempo fa non avevo il benché minimo problema.

Poi mi sono innamorato, o così credevo, e sono cominciati i guai.

 

Ansia da prestazione? Forse, perché questa Rebecca dovreste proprio vederla, una stangona illimitata (le sole gambe vanno oltre il metro), ma io per fortuna sto ben oltre il metro e ottanta. Sulla carta coppia perfetta, lei bionda io moro, un duetto che non vi dico, e gli amici che mi invidiavano quando uscivamo per strada ai primi appuntamenti…

 

Lei ci stava, io non vedevo l’ora di… Ma non ho affrettato nulla, anzi… volevo essere sicuro.

La prima volta sarà stata l’emozione… la seconda la sua fottutissima cerniera che si è incastrata negli slip. La terza non ci dovevano essere problemi e invece sul più bello si è ammosciato e non c’è stato verso di riportarlo in vita…

 

Lei ha tentato di far buon viso a cattivo gioco, si è adoperata in ogni modo… ma più si adoperava più sprofondavo nel baratro, insieme al mio dannato uccello.

 

La cosa peggiore è che tornato a casa per consolarmi ho visto un film con Richard Gere e quello stronzo del mio amico si è risvegliato, ora che non serviva più.

E sottolineo che non si è risvegliato per Richard Gere, ma per quella sua compagna in Ufficiale gentiluomo, che mo’ non so come si chiama. Lui la prendeva in braccio e la portava via… E là si è ridestato, quello stronzo…

                  

Nei giorni appresso ho ripescato qualche cassetta hard prima di richiamare Rebecca e riprovarci, e tutto pareva funzionare prima degli incontri.

Ma al dunque la solita cilecca, nonostante i suoi meravigliosi completini di lingerie.

 

Ora lei si è dileguata, e in verità manco la posso criticare dopo 5 fallimenti.

Io sono incazzato come un riccio perché di fronte ai casti baci di Audrey Hepburn mi si risveglia, ma non quando lo voglio io.

Ditemi voi che cosa devo fare.

 

Antonello 28 (da Messina)

 

 

Risposta di Ramon

 

Caro Antonello 28,

 

il tuo caso è meno semplice di quello che tu possa pensare. Ho trattato questa sindrome nel passato e vorrei portarti il caso di un giovane che ho studiato a lungo non molto tempo fa.

Tal giovine, che chiameremo con il nome fittizio di Clarenzio (che coincidenza!) aveva un problema più o meno come il tuo: quando si trovava di fronte al suo grande e unico amore, ecco, gli si afflosciava, non lavorava. Almeno non quanto doveva.

 

Il suo vero e unico amore era ovviamente disperato e stava pensando di lasciarlo. Gli diamo un nome? Ok, chiamiamolo Ramones (così, un nome a caso…)

Tuttavia decise di dargli un’ultima possibilità, e di aiutarlo a risolvere questa sua “défaillance”.

 

Vi immaginate la sorpresa nello scoprire che il suo cosino funzionava perfettamente quando lui si trovava a immaginare o vedere o (orrore) toccare un’altra! Le diamo un nome? E va ben, chiamiamola per dire Pabla.

 

Ecco: ora, scoperta la causa, sarà facilissimo trovare la soluzione. O lui si dimentica di Pabla, o si dimentica del suo gingillo mal funzionante.

Quanto al tuo problema, in realtà sei solo un segaiolo impenitente che preferisce un video a una bella gnocca. Diventerai cieco, fattene una ragione.

 

Un abbraccio

Ramon

 

 

Risposta di DdP

 

Intanto diciamo le cose come stanno: qua qualcuno (che non sono io) batte la fiacca ormai da mesi, e le lettere si accumulano, si accumulano… E invece che a settembre siamo finiti sotto i plaid… anzi ‘sono’ finiti sotto i plaid…

 

È chiaro che essendo aumentati esponenzialmente gli impegni del nostro esperto, che deve stare dietro a due gonnelle (anzi no, due paia di pantaloni, di taglie diverse, ma di poco), non ci sia mai il tempo per lavorare e guadagnarsi la pagnotta, e così si trascurano pure le amiche… Meno male che le amiche sono a loro volta impegnate, e non si possono pertanto lamentare… Il preambolo mi serve per assicurare il nostro giovane Antonello da Messina che ove mai ci fossero problemi di ‘innalzamento bandiera’ il succitato esperto busserebbe senza ritegno a casa della sottoscritta, o invierebbe sms o chiamate nel cuore della notte, poiché è noto che il lupo perde il pelo ma non il vizio.
bromuro

Chiedermi dove ho comprato l’ultima volta il cioccolato fuso – chissà per farne quale uso… la rima è d’uopo – alle due di notte e pensare che io possa bermi la scusa della improvvisa voglia di tenerezza o di mancanza d’affetto, mi induce a pensare, da astuta psicologa quale io sono, che fossero in corso specifici tornei fra le lenzuola… Domiziana ti dice qualcosa, Ramoncino caro?

No, in effetti, ti dice di più la rima con -etta…

Senti a me, Antonello… Ramon & Co hanno bisogno semmai di pastiglie di bromuro o sedativi, ho già svelato altrove che è un raro caso di eretismo (quasi) perpetuo… giusto quando fa pipì el Gigio si riposa…

 

E veniamo al tuo problema Antonello.

Rebecca la prima moglie… secondo me c’hai un trauma da Hitchcock.
Prova con un altro nome. Perché no Domiziana… no, meglio evitare Emilio…

 Tu e il tuo Gigio avete bisogno di un amore ‘romantico’, non ‘stracarnale’ come quello che sono soliti praticare gli esperti della Posta.

Sicché chiama Richard Gere, fatti dare il nome e il cell. della sua bella compagna nel film e fatti un giro con lei in un drive-in, poi una passeggiata al mare.

Vedrai se non ti si alza su il morale…

 

E vedrai pure come si alza a me se mi fornisci gentilmente il cell. di Richard, che nonostante l’età (sua) mi intrippa ancora, e perché no mi toglierei volentieri questa voglia…

 

Se Richard non ti aiuta, fatti fare una bambolona della misura di Audrey e mi raccomando comprale pure il tubino nero, farai un figurone con gli amici…

Se fai cilecca almeno Audrey non lo ripete in giro.

 

 

PS

Ramon caro, non sarebbe meglio, sai mai, che tu dessi un’occhiata di persona a questo ns affezionato lettore, giusto per tastare con mano il problema?
Sai di te mi fido, sei meglio di Michele di Glen Grant…

 

Comunque ti devo bacchettare, chéri… chiamare ‘cosino’ il superGigio di Clarence è proprio un’offesa da lavare nel sangue. Poche volte ho visto tanto ben di dio in un solo uomo…

 

 

Comunicazione di servizio

 

A proposito Ramon, puoi ritirare i tuoi buoni CIAPPI come al solito, e qua sì che casca l’asino… anche da noi si fa sentire la crisi, eh Diretto’? Quest’anno solo scatolette ‘light’.

 

 

——-

Caro Ramon,

 

a costo di infrangere un mito, raccontaci come e quando hai avuto una défaillance clamorosa, perché io ci scommetto che anche tu l’hai avuta, magari in tempi andati, visto che a tutti prima o poi può capitare…


E non ridete voi femminucce, che pure le donne ce le hanno le défaillance, vero Didy? e in ogni caso ci colpano… Potreste un po’ di più collaborare, senza fare per tanto tempo le preziose, oppure evitare di mettercela davanti al primo appuntamento, che uno mica sempre se lo aspetta… In ogni caso, la colpa non è mai solo nostra, voglio vedere voi davanti al vestitino al buio da srotolare e sistemare, che non sai mai se l’hai messo per il verso giusto finché non slitta, e devi pure stare attento che non si rompa o non si perda per la via…

 

Voi ridete, donne, salvo poi incazzarvi come iene se qualcosa va storto, se si fora l’affare, se si finisce prima del dovuto, se il vostro uomo si inceppa nel ‘durante’, se voi volete farlo due volte, e manco ci si arriva alla prima…

 

A me m’è capitata una che reggeva per ore, e io a stento due minuti…

Non facevo in tempo a vederla che ero già pronto, e quando lei era ormai nuda, io ero già in bagno…

 

Brutta razza le donne, vero Ramon, vero Cla’?

 

Ciccio per gli amici (vabbè Francesco Paolo)

 

 

 

Risposta di Ramon

 

Caro, carissimo Ciccio,

 

innanzitutto ti devo dire che l’unica volta che puoi soddisfare una donna in due minuti è quando le compri una collana di diamanti.

 

Poi per rispondere a te, ebbene sì, pure io ho avuto una défaillance. È stato quando ho presentato quella gran T#@!%? al mio caro Clarence!

La peggior défaillance di tutte perché ora i miei piaceri sono sempre rovinati dalla mancata performance del mio caro lui!

 

Se invece intendi un mio personale mancato alzabandiera, mio caro, queste sono notizie che resteranno segrete ben oltre la mia e la tua vita.

 

Un saluto veloce (con te non ci si può dilungare!)

Ramon

 

 

Risposta di DdP

 

No no no, caro Ramon, questo è un colpo basso.

Per fare felice una donna servono 3 minuti: una collana di diamanti è niente, sola, serve una parure… solo un minuto in più ed è fatta.

Poi magari serve mezz’ora per farti rinvenire…

 

Secondo: sei tu che hai rotto i marones (che non ha) alla mia cara amica che fa rima con T#@!%? (? = Tetta?).

Figurati se lei, casta e pura com’è, avrebbe pensato mai di circuirti il Clarence ed essere costretta a farsi pure te.
Suvvia, l’hai detto tu che ora è come averne due di Cla’, beato te!

 

 

Le vere donne, Ciccio (Francesco Paolo) le hanno le défaillance, ma le fanno abilmente ricadere sugli uomini, tza tza!

 

Farlo più volte poi… Se no perché c’ho una intera squadra appresso e lo consiglio?

 

Brutta razza noi donne, vero Ramon?

 

——-

Cari esperti,

 

io non so voi, ma la mia donna vuol fare sempre le cose ‘strane’, e io all’inizio l’ho pure assecondata… che volete, si trattava semplicemente di farlo in ascensore (di questa ebbrezza qualcosa ne sapete…), al cinema nel buio della sala vuota, perfino in un confessionale… ma quando è troppo è troppo. Ha cominciato a un certo punto a tirar fuori i cimiteri, poi le tombe etrusche e gli ipogei, poco c’è mancato si facesse in una grotta piena d’acqua… ma ora si è proprio superata: sulle montagne russe se si rimane bloccati in alto…


Ecco, io non so voi, ma a me lassù mi prende una tale strizza che proprio non c’è verso di pensare al sesso, e non funziona lavorar di mani, l’amico non risponde, anzi si ritira ancor più nei suoi recessi.

Insomma me l’ha traumatizzato! Adesso quando si avvicina ho paura che chissà che mi propone quella pazza…

 

Inutile dire che lei mi sta lasciando dicendo che non le garba affatto la mia monotonia…

Un letto comodo e caldo a lei proprio non la ispira. Invece io quanto lo vorrei…

 

Che faccio, cambio sesso, cambio sponda, metto un annuncio “Cercasi donna con comuni aspettative”?

 

Riccardo ‘Dragomir’

 

 

Risposta di Ramon

 

Carissimo Dragomir,

 

innanzitutto lasciati dire una cosa: sei monotono! E anche un cagasotto. Ma come si fa a non farlo sulle montagne russe?

 

Quando il mio Clarence era solo per me e non impelagato con quella sciacquetta, noi le montagne russe le facevamo sembrare un piano in confronto alle acrobazie che accadevano nel carrellino! E che ridere quella volta che siamo rimasti incastrati e abbiamo dovuto fare due giri!

Le foto scattate in quei giri hanno vinto il primo premio come “Miglior foto porno dell’anno”, battendo quelle del Bunga Bunga fatte ad Arcore.

 

Datti una svegliata datti.

 

Al limite, prenditi un astringente per il tuo sfintere.

 

Cari saluti

Ramon

 

montagne russe 


Risposta di DdP

 

“Cercasi donna con comuni aspettative?”

Ma Draghetto mio, ti rendi conto?

Dove la trovi oggi una che vuole fare sesso solo a letto?

 

E poi, scusa, ma che palle!

Capisco che d’inverno se fa freddo e piove, o se imperversa la tramontana o una fitta nebbia o neve tu voglia scaldarti i sensi con un corpo caldo e sotto le coperte. Ma l’inverno dura 3 mesi o giù di lì, nei restanti 9 che fate, vi guardate in faccia e rinunciate ai piaceri della carne solo perché si è scomodi?

 

Ha detto bene Clarence una volta, Dio lo benedica.
Sesso sempre, comunque, dovunque.

 

Un genio!

 

——-

A stronzi!

 

Ve ricordate di me, so’ Frankie Hollywood, il più famoso trisessuale al mondo!

 

Io me la passo mica male, però me sto a fare n’altri mesi dentro, dopo averne scontati più di due. E che volete da me, so’ i filoncini e le rosette che mi fanno delinquere, non sono io…

 

Mo’ però ve pongo ‘na questione che mi sta a cuore, o insomma un po’ più sotto, diciamo pure… Sto a fare i soldi co’ le scommesse, che io i bookmakers inglesi sapete già dove li metto…

Ho puntato ‘na discreta somma che tu, Ramon mio bello, prima o poi farai cilecca, (se semo capiti…) diciamo che di qui a dieci anni me la danno a mille, perciò datti da fare e sbaglia pubblicamente un colpo, tanto a te cosa ti costa, mentre io invece me sistemo… oh poi decidi tu con chi, con Cla’ con Pa’, tutto fa brodo…

 

Ho appena messo nella saccoccia 100 sterline per aver puntato sulla tua conquista della bionda al primo round (checché tu c’abbia fatto).

C’avevo messo 100 sterline pure sul fatto che era il tuo biondino a sucarsi la bionda, anziché tu.

E ne ho puntate 1000 sul fatto che sia tu che lui fate cilecca giusto con la bionda… questa me la devi Ramon, sennò vengo da te e te rendo altro che frocio, pan per focaccia…

 

Agli altri che mi seguono, e sono in tanti, rinnovo l’invito a scrivermi in prigione, che mi tenete davvero compagnia. La cella me l’han cambiata, ma il mio indirizzo è sempre lo stesso

 

frankiehollywood@gbcoloniapenale.net

 

 

Statevi bene, mi raccomando sempre ‘giù’ la guardia, a stronzi!

 

Vs devotissimo

Frankie

 

 

 

Risposta di Ramon

 

Devotissimo Frankie,

 

saluta la discreta somma.

 

Tuo infallibile

 

Ramon

 

 scommesse sicure

 

Risposta di DdP

 

Famo così Hollywood: punto pure io con te na cifra tonda sulla cilecca di Ramon con Cla’ o con Pa’.

 

Prima o poi capiterà… magari non per colpa sua, ma di lei o del suo lui, che gli faranno girare i cosiddetti così che a lui non s’alza… chiaro?

 

E allora là noi zac, incassiamo e poi lo consoliamo, vuoi?

 

 

Detto fra noi, Franchino caro, mi sa che ci dobbiamo dar da fare per ottenere questo risultato.

Che dici, un sonniferino nel caffè? Come fanno nelle prigioni per tenervi buoni e a freno?

Bromuro a tutta forza?

 

Dai su proviamo, che qua se no ce tocca de restare a stecchetto in Redazione…

E tu Ramon collabora… Se no ciapati il CIAPPI!

 

 

 
corazon ardente

Comunicazione di Gamy per Ramon

Ma come, piccioncino mio, sei ancora arrabbiato con me per quella faccenda del baby doll? Non sono bastati tutti quei bacettini a calmarti?

 
Ok, forse ho un tantino esagerato con Cla’, e poi con te era stanco, ma chiamarmi sciacquetta o T#@!%? non è carino…

Anzi è talmente brutto che Paoletta tua sai che ti fa?

La prossima volta ti lego mani e piedi e ti faccio assistere a un one-man show col tuo adorato Cla’ che mi fa ‘da spalla’.

 

Che ne dici, tesoruccio?

 

 

Latest posts by La posta (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.