tranquillo weekend


Edizione straordinaria – Lettere del gennaio 2012 (ahimè sì…)

 

 

Caro, carissimo Ramon,

 

non lo dico per piaggeria, ma davvero mi sei mancato molto.
Infatti è da quando non ti si sente più con regolarità nella Posta che i miei problemi e incubi sono aumentati.
Sarà forse un caso, una curiosa coincidenza, le tue risposte ai quesiti dei lettori avevano il potere di ‘tirarmi su’ il morale, inutile dirti come e quanto…

Bando alle ciance, veniamo al mio problema.

Non credo di averlo mai sentito in giro o letto nella Posta degli scorsi anni, ma il mio sogno, cioè incubo ricorrente, è che mi caschi l’uccello, e non necessariamente in corso d’opera… 
Certo tu dirai che di per sé è già un dramma vederselo cascare mentre sei solo, a maggior ragione se lo stai usando in compagnia…

E in effetti quando l’ho raccontato alla mia ragazza (che mi percepiva un bel po’ preoccupato dell’effetto ‘potenzialmente’ pericoloso dei suoi denti) ho dovuto spiegarle che si tratta dell’incubo forse peggiore per un uomo: vedere che, improvvisamente, senza ragione e alcun preavviso ti si raggrinzisce, si screpola, si secca, cambia colore (passando dal violaceo scuro al marrone infine al grigio-verde) per poi cadere al suolo come una bacca secca.

Lei si è fatta una risata, ha detto che sono esagerato e anche un po’ patetico (proprio così, ‘patetico’) a giustificare una défaillance con un simile racconto dell’orrore. Io non ho replicato, è evidente che una donna una cosa così proprio non la può capire, esattamente come un maschio non avrà mai la netta percezione dei dolori mestruali. Semplicemente ci sono estranei per conformazione.

A dirla tutta, la cosa è cominciata una volta che proprio lei, la mia dileggiatrice, ha cominciato a riversare sangue sul mio coso, mentre noi… sì insomma, ci davamo dentro. Col risultato che me lo sono ritrovato tutto colante e m’è venuto un colpo, visto che lei non accusava alcun dolore e diceva di non avere il ciclo… Poi si è capito che lei aveva avuto una mestruazione anticipata, ma fino a che l’arcano non si è risolto ho temuto che quella inondazione dipendesse dalla rottura del mio… amato arnese, o come lo chiami tu, il Gigio.

Come la giri e la volti da allora ho cominciato a fare sogni strani, che si spezzava in due nel mezzo di uno sforzo, che si staccava dalla base addominale, che esplodeva tutto il sistema ‘idraulico’ e hai voglia a dire che sono stupidaggini, occorrenze che non si verificano mai… m’è montata su na tale strizza…

Tale è la paura che devo stare perfino attento quando mi lavo, sai mai che troppa manipolazione me lo indebolisce, per non parlare del dramma per le… (si potrà dire?) seghe, dai diciamocelo pure, le ho dovute eliminare.
Ma non è che poi mi senta meglio…

Ovviamente in tutto sto casino impedivo pure alla mia lei di ‘ciccionarlo’ e lei si è talmente fatta due marones che mi ha piantato in asso con un sms alquanto scostumato in romanesco (“se a te te casca, a me le hai fatte venire tu du palle”… ecco proprio così m’ha scritto, ho fatto il copia-incolla).

Tu che hai ‘enorme’ competenza della materia (beato te, a proposito, per Clarence…) che tratti e lo maltratti quel tuo coso, disponendo a totale piacimento a destra e a manca (con due gingilli c’avrai il tuo bel daffare…), dimmi un po’ ma sto problema l’hai avuto mai? Non ti ha sfiorato mai l’idea che si rompesse, che si staccasse, che rimanessi senza?
Vabbè che è pure vero che se ti casca o ti si rompe ne prendi un po’ da Clarence e te lo rifai nuovo…

Mo’ nun scherzo però… dammi una mano Ramon ti prego, sono perfino disposto a sottoportelo in esame per capire se ste mie son solo paranoie.

 

tuo devotissimo
Stefano Augello (32)

 

PS
Poi dicono che nun è vero ‘nomen omen’…

  

 

Risposta di Ramon

 

Innanzi tutto mi scuso con i miei affezionatissimi lettori.
È vero vi ho trascurati, ma sono sempre mooooolto impegnato con tutti questi topi che mi ronzano intorno, per non dire delle tope (beh, la topa è una sola, voi lo sapete, ma vale per cento…).

 

Ma veniamo a te, Stefanuccio caro.

 

Che si rompesse no, non c’ho pensato mai, son bello tosto (vero esperti?), però che si staccasse per motivi naturali (in sogno) o artificiali (chirurgia) devo confessare di averci riflettuto su almeno qualche volta… Chissà perché quando è successo qualcuno si è incazzato. Si vede che so recitare bene…
Però sono disposto a rifletterci, e anche a lungo, sul tuo problema, specialmente se lo osserviamo da vicino e da diverse angolazioni.

 smalto rosso

Ora non so perché ho il presentimento che la rubrica si tingerà di rosso. E non per lo smalto che ho comprato stamattina… non ho saputo resistere alle nuove nuances invernali!

 

(a Paoletta) – Noooooo che fai?!

 

 

– Come sei carino Ramon. È per me?
Lo provo subito.

 

(retropensiero di Ramon) Le donne… Se non esistessero, NON dovrebbero inventarle.
Tranne che per soddisfare Ramon…

 

——-

 

Gent.mo Esperto

Ramon De Gadia Fuentes

 

dove che sia attualmente localizzato.

 

Pregasi inserire sue coordinate ns database: ci risulta abbia raggiunto nel 2012 quota 5000 partner (ambosessi), se si eccettuano quelli attualmente deceduti (dati pertanto non verificabili).
Le verrà fornito riscontro dettagliato del suddetto elenco, ove voglia verificarne o rettificarne l’esattezza.

Pregasi inserire contestualmente anche dati identificativi suo ultimo e attuale partner, ovvero dimensioni suo attributo a riposo e in uso, caratteristiche di flessibilità, consistenza e durata, conformemente ai parametri richiesti dalla normativa comunitaria, scopo inserimento in casistica Guinness. La diffusione di dati sensibili non costituisce violazione della privacy nel presente caso, essendo le coordinate richieste già ampiamente di dominio pubblico.

 

NB

Da restituire nel limite di 30 giorni dal ricevimento, onde evitare che gli addetti alla registrazione debbano operare a domicilio, con apposite strumentazioni professionali.

 

Apollonia De Castris,
responsabile inserimento database Guinness

 

 

 

Risposta di Ramon

 

Ma fatevi i cazzi vostri che io mi faccio i miei (e sono almeno 3 compreso il mio)!
Okay, quello di Clarence vale doppio, quindi consideratene 4.

  

 

cornaNB di Clarence

Azzo Ramon, sarei quello della cifra tonda?
Poi a casa mi ragguagli e ti sistemo per benino. Altro che guinzaglio

Quanto ai deceduti, con rispetto parlando facciamo le corna!
In senso metaforico, Ramon tesoruccio… altrimenti te lo taglio, e diventano di nuovo 3!

Anzi, facciamo “tre e mezzo”, Tommy sta messo bene.

 

 

  

Post di Didybirra
 

Secondo me, Ramon, questa signora è referente di altra Guinness, me la vedo poco sobria… 5000 non sono un po’ troppi?
Oddio, va bene che con te…

Che onore però: finirai nel Guinness delle Scimmie… (avranno saputo del catalogo del pelo?)

 

 

Post di Gamy

Confermo i dati dell’architetto, lui sì che è preciso. Siempre!

 

 

——-

 

Carissimi Esperti del Cu

 

c’ho un problema, e anche bello grosso, ma siccome è talmente grosso che non so come risolverlo lo sottopongo all’intera equipe di Esperti (quindi anche e soprattutto al señor Clarence e alla Signora Gamy).

 

Forse avrete già intuito di che si tratta.

righelloEbbene sì, io sono alto 1.85 e la mia donna arriva a stento al metro e cinquanta.

Lei è strettissima di fianchi e di bacino, oddio è perfettamente proporzionata per la sua altezza, sono io che là… insomma, supero di molto le dimensioni consentite per un normale approccio… Voi penserete che sto certamente esagerando, ma vi assicuro che se parlate pure con lei ve lo potrà confermare. Non riusciamo proprio a farlo ‘entrare’, non so se rendo…
Una volta che l’ho fatto, dopo molti tentativi andati male, lei urlando di dolore mi ha detto di non provarci mai più, e siamo giunti a un compromesso. Non ho potuto che accettare.

Temo però che il compromesso sia servito a poco, ho l’impressione che lei si ‘rifaccia del non fatto’ con un mio amico le cui dimensioni sono più accettabili per lei, mentre a me riserva altre attenzioni, ma solo se le gira, ovvero se il mio amico è fuori sede per lavoro.

Non mi dite di cambiare donna, ho provato pure con un certo numero di altre di gran lunga superiori come stazza: niente da fare. A prima vista sembrano tutte incuriosite ed eccitate, fino a che si arriva al dunque. A quel punto mi ritrovo solo e insoddisfatto.

E allora, ditemi voi, che posso fare. A me non va di rinunciare ad un normale approccio, ma mica è facile trovare una donna su misura, fatta apposta per il mio SUPER-SUPER-Gigio.
Voi come l’avete risolto, cari i miei esperti del triangolo del bermuda?

 

Damiano 33 (anni, non centimetri, ma poco ci manca…)

 

 

  

Risposta di Ramon

 

Dammi subito in privato il tuo indirizzo: se mi va male con Clarence, o se lui decide di “privarmi” del mio fedele amico, possiamo provare a vedercela fra noi. Io di robe così come la tua me ne intendo come uomo; alla peggio come donna me ne faccio fare una (di topa) su misura per te.
Che ne dici? Se po fa?

Sbrigati, prima che Clarence torni su dal bar per il caffè.
Dopo, io e te, chi te conosce!

 

 

PS

Ti allego la mia foto da uomo e quella di me come donna (e dimmi se da mora non sono meglio di Marilyn…)

 

 

——-

Redazione


Ramon, dieci minuti dopoforbici

 

– Era così per dire, caro…

Dai, lascia stare quelle forbici!
(retropensiero) Ma perché a LM manca sempre tutto fuorché le forbici?

 

 

Risposta di Clarence a Damiano

 

Se vuoi un consiglio, gentile amico, ignora il consiglio di Ramon e fatte fa na donna su misura. Guarda se hai problemi, ricerche e calcoli te li fornisco io.
E in ogni caso gira al largo da Ramon.

 

– Paoletta, puoi occuparti tu del cartello “proprietà privata”?
Uno lo sistemi sulla sua scrivania, o glielo cuci addosso, l’altro per sicurezza lo mandi in allegato a Damiano.
Famme anche na copia cartacea della sua risposta, così so dove trovarlo, sai mai…

 

proprietà privata 

 

Risposta di Gamy (a Clarence)

– Ogni suo desiderio è un ordine, Maestà!

 

 

 

Commento di Didy

Questa la incornicio: il Fuhrer si fa comandare a bacchetta da un suo sotto-posto.

È proprio vero: l’Amore fa rimbambire!

rimbambire

 

 

Latest posts by La posta (see all)

One thought on “Un tranquillo weekend di paure

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.