astratto natalizio

A Natale siate più buoni, prendetevi una Gamy Moore.

Che effetto farà?
Una, ancora ancora… due così così, tre ed è la fine!

 

 

interviste scellerate
Se siete propensi ad allontanarvi dalla retta via, questo volumetto fa per voi.
Che qua la retta via già all’origine è smarrita…
Ciò che non va detto, fatto, o che nessuno farebbe abita qui!
Tutta colpa di Gamy Moore, ma anche di quei disgraziati che accettano di farsi intervistare… Non a caso si chiamano ‘forche paoline’ dal nome vero dell’autrice.
Nome vero… ahah! Che poi, a dirla tutta, questa signora dello ‘sragionamento’ forse non esiste per davvero, potrebbe essere solo un ologramma.
Così imperfetta poteva solo riuscire ad una mamma dei cartoon.

Eccole dunque le sue prodezze scellerate dedicate a persone e personaggi del mondo dell’Arte, della Cultura e delle cronache mondane, ivi compresi alcuni che a vario titolo sono entrati a far parte dell’immaginario collettivo.
Come costoro son venuti fuori meglio non indagare. Solo qualcuno era talmente rimbambito per sottoporsi ad un secondo stress.

Non tutte le frittate escono col buco, e queste erano particolarmente indigeste.
Per gli argomenti, i toni e i tuoni… e gli schioccar di frusta. 

Vige un po’ ovunque il politically correct. 
Qui di correct c’è forse solo la sintassi, il resto è – come direbbe la Sig.ra Moore – ‘molto scorrett’, con espressione sui generis ma nostrana.

David Letterman non le ha insegnato niente, Fazio men che meno, in compenso ‘la delinquente con la penna’ è riuscita ad imbrattare le onorate pagine virtuali di LetterMagazine.
Un modo come un altro per siglare il proprio nome sulla Colonna Infame.

 

http://www.amazon.it/interviste-scellerate-Gamy-Moore-ebook/dp/B00A7X2LJ8

In copertina: Il direttore d’orchestra, di Adolfo Trinca
euro 2,83

 

 

 

“Hai tutto e non sei felice. Storia di Igwald
Ma che cazzo vuoi dalla vita?

Pensa a quelli che non hanno niente, manco gli occhi per piangere…”

Già. È forse proprio a loro che pensa Daniel Mayerling.
Pensa troppo, e pensando decide che ogni cosa che pure ha faticosamente conquistato, con le unghie e coi denti, non vale più la candela. 
Non ha senso, non dà soddisfazione vivere nei binari che altri hanno deciso per te.
Se non puoi essere libero e felice, tanto vale andarsene, non solo per protesta, ma per convinzione. Una scelta consapevole che non mette da parte, non rinnega, ciò che di buono offre la vita.

 

 

http://www.amazon.it/Storia-Igwald-ragazzo-voleva-ebook/dp/B00AJ3S3G6

 

(romanzetto)
euro 2,85

 

 

 

 

Tutta colpa di Calvino

 
Capita di fare repulisti in casa, negli armadi, nei cassetti.

Anche in quelli dei sogni a lungo coltivati.
A me è capitato di farlo coi racconti. 
2010-12: le forbici sono diventate un’ascia, una mannaia contro le righe superflue.
Per fortuna di sangue se n’è sparso poco, che a ripulire a terra non mi garba.

Così con la vecchiaia, o la saggezza (?) mi vo rimpicciolendo ancor prima di scrivere, con gran piacere di parenti e amici che male tollerano i miei sproloqui.
Mai più papiri, mai più lunghe o interminabili puntate.
Una decina di righe… Bastano, magari avanzano, per tirar fuori una storia o un semplice pensiero arguto. Se capita va colto al volo. Un giorno forse in una singola parola racchiuderò tutta la mia Storia. 

Se fosse la parola FINE?
Allora dovrò leggerla all’inglese…

 

 

 

http://www.amazon.it/Tutta-colpa-di-Calvino-ebook/dp/B00ALYZ1HM

In copertina: Velluto n.3 (2007), acrilico su velluto, cm 35×50, di Lucrezia Scotellaro

(racconti)
euro 2,86

 

E ricordate, a Natale sono tutti più buoni, tranne Gamy Moore. renne cattive

Gamy Moore
Follow me

Gamy Moore

Gamy Moore, ovvero Paoletta, Piumetta, e chi più ne ha più ne metta... Croce e delizia della rete.
Sceneggiatrice, scrittrice, poetessa in rima.
E il mondo viveva meglio prima.

www.paolacimmino.it
Gamy Moore
Follow me

Latest posts by Gamy Moore (see all)