capo br 

 

Onde evitare problemi ulteriori da parte dei due (ormai ex) collaboratori di LM che hanno intentato una class action per i danni subiti durante il ‘regolare’ svolgimento (all’una di notte…) delle loro mansioni, mi sono vista costretta a realizzare al volo questa seconda intervista direttamente a quattr’occhi con Igor, nell’aula bunker allestita per interrogare il presunto capo delle BBR, arrestato in flagranza di reato in Redazione la notte fra il 30 e il 31 agosto.


L’aula bunker altro non è che la sala riunioni condominiale dello stabile di Via Palestro in cui ha sede la redazione romana di LM.

Considerata la natura peculiare del reato e del colpevole si è proceduto in modo non ortodosso e con criterio d’urgenza all’accertamento della verità, allo scopo di assicurare il ripristino delle consuete attività editoriali.

 

I capi d’imputazione contestati in quel frangente dagli agenti di PS intervenuti sul posto sono i seguenti: ricomposizione di Associazione per delinquere di stampo camorristico, vista la provenienza regionale del malcapitato, furto e possibile danneggiamento di dati sensibili e/o di materiale ‘pornografico’, o comunque lesivo del comune senso del pudore, a scopi potenzialmente eversivi, estorsivi o di ricatto psicologico.

Insomma ho a che fare con un pericoloso criminale, capo indiscusso delle temibili BBR (Brigate Brivido Rasposo). E sono pure le 6 del mattino, a quest’ora ancora non connetto.

Inutile dire che una folta rappresentanza dello stabile, in barba all’orario, ha voluto assistere all’interrogatorio preliminare del boss allo scopo di sbirciare, seppure di straforo, il materiale sequestrato, riguardante l’architetto progettista dei lavori di straordinaria manutenzione effettuati lo scorso anno nell’interno n. 8 del complesso.

 

  igor blu      arrested

 

Intervistatrice: Perché si trovava nella Redazione di LM in orario notturno e come mai ha trafugato dati ‘sensibili’ dai nostri computer?

Alla mia ‘sensibilità’, specie là… nessuno pensa. Questo è il punto.
Poiché la notte porta consiglio, solitamente saggio, sono tornato sul luogo del delitto.
Anzi dei ‘delitti’ e delle ‘pene’ diciamo così… Lei sa bene a cosa mi riferisco…

 

Vuole per caso insinuare che turpi azioni hanno avuto luogo fra quelle mura candide?

Io non insinuo, lo affermo chiaramente… anzi, se vuole specifico e sottoscrivo anche davanti al GIP.

 

Davvero? Ci illumini, orsù.

Non pronunci quella parolina, la prego, il cui suono per me significa altro… sono a secco da più di un mese…

 

Si spieghi meglio.

Da quando il mio amato Cla’ è partito per  quelle terre dagli occhi a mandorla / e palle a noce / lasciandomi senza il mio nettare preferito / e pure senza voce…

 

Che poeta, non vada oltre, crediamo d’aver intuito… Ma scusi, e le sue fidanzate, amanti, mogli?

Ma che mi frega di loro, le guardo e passo…

 

Okay, non divaghiamo. Torniamo alle turpi azioni…

Le sue o le mie?

 

(pensa) E dalli…

Guardi che io so tutto, vi ho spiati quella volta lì…

 

(pensa: In effetti anche a me era parso che ci fosse qualcuno di troppo, ma non capivo bene dove fosse nascosto…)
Quale volta scusi (pensa: delle tante)?

Non faccia come al solito la finta tonta, lei è tutt’altro che una santarellina… l’amore monogamico le dice niente? Forse non le dice più molto, ora che l’ha sostituito col suo amore ‘monogamyco’, vecchia baldr…

 

volpeVecchia che?

Vecchia volpe che non è altro…

 

Ahahah, ora sì… Si limiti a rispondere, che io metto a verbale.

(sottovoce, smozzicato) Te possino ammazza’…

 

Che dice scusi? Ce l’ha con me?

Sì che ce l’ho con lei.

 

Cosa avrei fatto io che non le garba?

Vuole che le rovini lo Scoop dell’11 settembre?
Vuole che già da ora tutto il mondo sappia cosa ha combinato?
Vedrà che catastrofe, le crollerà la borsa, anzi un’intera collezione di borse…

 

(sottovoce) Potremmo fare una pausa e metterci d’accordo in privato, non le pare?

Vedo che si comincia a ragionare… ha preso anche colore invece di sbiancare… Paura?…
Io sono buono, in fondo, voglio venirle incontro… famo così: lei mi fa stare al posto suo con Cla’ di tanto in tanto quando lo vede di nascosto a casa sua, o in redazione, ed io non dico niente all’innominabile…

 flagranza

 

Quale dei 2 innominabili?

Scelga lei, quello che teme di più…

 

Ce l’ha sempre con Ramon? Stavolta che le ha fatto?

Mi ha impedito di accedere al suo personale archivio fotografico di Cla’.

 

Solo questo?

Vuole mettere? Cla’ completamente nudo e in ogni salsa… (strabuzza gli occhi deliziato). Le pare poco?
Ah, e mi ha sottratto anche i regali che Cla’ mi aveva fatto i mesi scorsi…

 

Vale a dire?

Le foto del suo Gigio in PPP e autografato.

 

Capisco il suo dolore e i suoi proponimenti di vendetta… un panorama più unico che raro…

(cercando di impietosirla) Ecco perché sono venuto qui, nel cuore della notte, a elemosinare nell’archivio parallelo della G.F.

 

La G.F? È stata dunque la Guardia di Finanza a sorprenderla a scaricare foto hard? Non la polizia allertata dall’impresa di pulizia?

GF
Lei mi ‘sorprende’ cara signora… Fra un attimo, se non si stende… sapranno tutti chi è davvero la G.F…
(avvicinandosi) Perché è LEI il Grande Fratello, l’occhio che uccide… se l’è archiviate tutte le foto dei fringuelli, ecco perché sta qua per ore, lo dicevo io… Dedizione al lavoro, o al ‘lavoretto’?
E non pensi come sempre “Direttore, tutte a me le rogne…”.
(allusivo) Siamo entrambi nei guai agli occhi del mondo, o ci mettiamo una pezza… e lei sa bene dove metter mano, o io spiffero tutto…

 

 

Mi sta ricattando?

La spingo solo a ragionare…

 

(a bassa voce) Come posso aiutarla? A parte la richiesta di cui sopra?

Mi scagioni con la sua oratoria o la sua penna, faccia di me un martire, oppure un santo, San Sarchiapone non sarebbe male… In fondo io vigilo sull’incolumità di un uomo, lo tengo d’occhio da vicino, lo seguo con amore, per evitare che faccia brutti incontri, che cada nelle mani o nelle fauci sbagliate… la vita oggi è così piena di insidie, di tipacci, non è d’accordo?

 

Concordo pienamente.

Diciamo pure che le faccio un favore, e gratis, quasi…

(a voce alta, rivolto all’uditorio)
Ma sì, sia io che questa donna abbiamo un comune scopo: amare, e per amare bisogna essere liberi, possibilmente in più persone.
Or dunque, egregi condomini, forze dell’ordine, e voi addetti della pulizia quivi riuniti, liberatemi d’ogni infame accusa, fate che possa manducare ancora, e ancora a piacimento, questa creatura sublime che vi mostro…

cla' x igorUn aeroplanino di carta si libra in volo nella stanza, e passa con stupore di mano in mano.

Guardate, ditemi voi se non si perde la testa per simile fringuello…

Gli astanti annuiscono estasiati, perfino il GIP applaude compiaciuto dopo aver trattenuto a stento un “Minchia!”

(infervorato) E ditemi voi se in verità si può definire, questo, materiale pornografico.

Ebbene no, è solo il ‘porno di un gran figo’…

 

Dal pubblico una donna concitata urla: Sì, Madonna mia, perdonami, un figazzo…

 

Lasciate dunque nutrimento a questa anima pia che sol d’amore si nutre e liquidi corporei…

E se volete una postilla del mio amore calatevi le braghe, vi mostrerò l’ebbrezza che si prova ad affidare a lingua esperta ogni più ardita bramosia.

(avvicinandosi minaccioso al pubblico maschile presente in sala) E ora se volete lo confesso pure, son io non il presunto, ma il vero artefice del terrorismo ‘aereo’: o mi ridate le mie stampe o qua è una strage, che passata da molto è l’ora del fiero pasto… ed io digiuno proprio non so stare…

Nel fuggifuggi generale volano pure i secchi e le ramazze, ma un giubilo di gioia s’ode sotto una pioggia di foto di Clarence nudo.

E dire che in quel momento Clarence volava per davvero sulle nostre teste, però vestito, e certo ignaro d’avere risvegliato cotali ardori in un intero condominio.

 

aereo di ritorno 

 

 

 

 

Gamy Moore
Follow me

Gamy Moore

Gamy Moore, ovvero Paoletta, Piumetta, e chi più ne ha più ne metta... Croce e delizia della rete.
Sceneggiatrice, scrittrice, poetessa in rima.
E il mondo viveva meglio prima.
Gamy Moore
Follow me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.